Un mare di rifiuti

Crescono la consapevolezza e la preoccupazione per l’inquinamento di mari e oceani dovuto anche alla presenza di rifiuti di materiale plastico. Nel servizio pubblicato in Ecoscienza 1/2020 il punto su conoscenze, aspetti normativi e tecnologici, il lavoro del Sistema nazionale di protezione dell'ambiente nell'ambito della Marine strategy.

1047

Sta crescendo la consapevolezza (e la preoccupazione) per l’inquinamento di mari e oceani dovuto alla presenza di rifiuti, in gran parte di materiale plastico. Il problema non è certo nuovo e la situazione che oggi molti riconoscono come emergenza è stata evidenziata da un numero sempre crescente di studi, di analisi e di campagne informative che hanno cercato di richiamare l’attenzione sull’urgenza di intervenire.

La conoscenza del fenomeno (quante plastiche ci sono nei mari, di quali tipologie, da dove derivano, dove si distribuiscono, come entrano nella catena alimentare, non solo degli organismi marini) è cresciuta e tuttora sono in corso molti studi e progetti per tracciare un quadro più esauriente e valutare gli effetti della presenza di plastiche e microplastiche negli ecosistemi.

La Strategia marina dell’Unione europea è uno degli strumenti principali di analisi e azione e il Sistema nazionale di protezione dell’ambiente (Snpa) ha un ruolo chiave nella sua attuazione in Italia. In questo servizio, pubblicato su Ecoscienza 1/2020, sono presentati alcuni risultati preliminari delle attività delle Agenzie ambientali in questo ambito e diversi progetti attivi su questo tema.

Per individuare soluzioni al problema delle plastiche e delle microplastiche, occorre affrontare questioni normative – legate alla possibilita di recupero e riciclo dei rifiuti in plastica, sia nell’ordinaria gestione, sia nel recupero accidentale da parte dei pescatori – sociali, economiche e tecnologiche.

Considerato che comunque la quantità di plastica oggi presente nei mari vi resterà per molto tempo, con un importante impatto sugli ecosistemi, è indubbio che la strada per limitare il problema passa dalla prevenzione, dalla graduale sostituzione dei materiali dei manufatti (soprattutto usa e getta) e da una migliore gestione dei rifiuti.

Gli articoli pubblicati

Salviamo il mare dalla plastica editoriale
Sergio Costa, ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare

La strategia europea a salvaguardia dei mari
Michail Papadoyannakis, Senior Expert, DG Ambiente Commissione europea
Traduzione di Stefano Folli

Dati e informazioni sul mare, il ruolo chiave di Snpa
Stefano Laporta, Ispra

Strategia per l’ambiente marino, cosa fa l’Italia
Giuseppe Italiano, direttore generale Mare e costa
Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare

I dati della regione Mediterraneo occidentale
Fabrizia Colonna, Claudia Riccio, Alessandro Dagnino
Arpa Liguria

I dati della sottoregione Mare Adriatico
Carla Rita Ferrari, Arpae Emilia-Romagna

I dati della regione Mar Ionio Mediterraneo centrale
Emilio Cellini, Laura Pirrera
Arpa Calabria

Le microplastiche nel mare della regione Lazio
Giulia Durante, Emanuela Viaggiu, Andrea Bonifazi, Gaia Foti, Elena Madeo, Antonio Malara, Antonella Giorgio, Laura Aguzzi
Arpa Lazio

I progetti europei di Ispra sul marine litter
Marco Matiddi, Cecilia Silvestri
Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra)

La nuova sede Ispra per lo studio del mare
Andrea La Camera, David Pellegrini
Ispra

Il nuovo centro regionale mare di Arpa Puglia
Anna Maria Pastorelli, Enrico Barbone
Arpa Puglia

Aumenta la sensibilità, recuperiamo il ritardo
Cristina Mazziotti, Arpae Emilia-Romagna

Quanta plastica cè negli oceani?
Redazione Ecoscienza

Microplastiche e possibili effetti sull’uomo
Carlo Nebbia
Esperto scientifico Efsa, membro del Contam Panel, Dipartimento di Scienze veterinarie, Università di Torino

Plastiche in mare: l’attività della Guardia costiera
Contrammiraglio (CP) Aurelio Caligiore
Guardia costiera presso il ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare

Il plastic marine litter, la specie aliena artificiale
Marco Faimali
Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ias)

Ricerca e imprese insieme per ripulire i mari
Francesca Garaventa
Ricercatrice, Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ias)

L’Europa e il problema della plastica in mare
Fedra Francocci1, Fabio Trincardi2, Mario Sprovieri1, Fabio Fava3
1. Consiglio nazionale delle ricerche (Ias-Cnr), Roma
2. Consiglio nazionale delle ricerche (Dsstta-Cnr), Roma
3. Dipartimento di Ingegneria civile, chimica, ambientale e dei materiali (Dicam), Alma Mater Studiorum, Università di Bologna

La normativa sul recupero di rifiuti da mitilicoltura
Giuseppe Prioli, Associazione Mediterranea Acquacoltori (Ama)

Quando la pesca coniuga la sostenibilità
Giorgio Fanciulli
Direttore Area marina protetta di Portofino

Pescatori e parchi marini insieme per salvare il mare
Antonino Miccio1, Raffaele Di Palma2
1. Direttore Aree marine protette Punta Campanella e Regno di Nettuno
2. Giornalista ambientale, responsabile comunicazione Amp Punta Campanella

Ripulire il mare dai rifiuti, un impegno comune
Teresa Panzarella1, Giulio Kerschbaumer2
1. Giornalista ambientale
2. Legambiente Emilia-Romagna

I parchi naturali verso “buone pratiche circolari”
Ilaria Bergamaschini
Sda Bocconi

Quante microplastiche sono presenti nel Po?
Roberto Cavallo1, Franco Borgogno2, Maurizio Bongioanni3, Luca Conti1,
Ivan Grasso1, Manuela Orengia2, Emanuela Rosio1
1. Erica soc. coop., Alba (CN)
2. European Research Insitute (Eri), Torino
3. Associazione internazionale per la comunicazione ambientale (Aica), Alba (CN)

Humans of Mediterranean, il manifesto dei pescatori
Redazione Ecoscienza

Problema plastica, serve un cambiamento di paradigma
Alessandra Bonoli
Università degli Studi di Bologna (Dicam)

Biodegradabilità del Mater-Bi, la ricerca Novamont
Francesco Degli Innocenti
Novamont SpA

Valutare il rendimento del recupero di materia con Lca
Simonetta Tunesi,1 Luca Mariotto2, Tania Tellini2
1. Strategic Environmental Consulting
2. Utilitalia

Favorire l’effettivo riciclo per la competitività
Walter Regis
Presidente Associazione nazionale riciclatori e rigeneratori di materie plastiche (AssoRimap)

Immagina un futuro senza plastica
Eilidh Robb
Responsabile della comunicazione dell’alleanza Rethink Plastic https://rethinkplasticalliance.eu/
Traduzione di Daniela Merli

Microfibre in mare, le proposte di Marevivo
Rosalba Giugni

Vai rivista Ecoscienza

Altre risorse in snpambiente.it, tema Marine strategy

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.