Coordinamento Tecnico Operativo (CTO)

Il CTO è stato istituito dal nuovo Regolamento di funzionamento del Consiglio del Sistema Nazionale a rete per la Protezione dell’Ambiente (Approvato con Delibera n. 13/2017 del 31 maggio 2017 come modificata con delibere n. 74/2020 dell’8 aprile 2020 e n. 75/2020 del 30 aprile 2020).

Il CTO è costituito da:

  • Alfredo Pini (Ispra) – coordinatore
  • Anna Lutman (Arpa FVG)
  • Rossana Cintoli (Arpa Lazio)
  • Teresa Cazzaniga (Arpa Lombardia)
  • Piero Persod (Arpa Sardegna)
  • Guido Spinelli (Arpa Toscana)
  • Barbara Bellomo (Ispra)

Ll’Art. 6 del Regolamento, di seguito riportato, ne definisce le funzioni.

1. Il Coordinamento Tecnico Operativo (CTO) assicura un’azione di coordinamento, allineamento procedurale e sinergie operative tra le attività dei GdL dei TIC e tra questi e le RR-Tem, con verifiche di indirizzo tecnico e di complementarietà delle specifiche di prodotto dei Programmi operativi di dettaglio (Pod, art. 8) dei GdL.

2. Il CTO è composto, indicativamente, da cinque direttori tecnici o dirigenti apicali di Agenzie e da due dirigenti di ISPRA; uno di questi ultimi assume il ruolo di coordinatore con funzioni anche segretariali ai sensi dell’art 4, comma 3 della legge 132/2016. Il coordinatore è referente verso il Consiglio (art. 11) e, ove necessario, può essere sostituito ovvero può avvalersi del supporto di

uno degli altri componenti. La partecipazione alle sedute del Consiglio avviene a titolo consultivo sulle materie di competenza, al fine di promuovere l’allineamento funzionale tra indirizzi del Consiglio ed azione tecnica delle strutture operative.
3. I componenti del CTO sono nominati dal Consiglio su proposta della Presidenza del Sistema, formulata dal Vice Presidente per i componenti espressi dalle Agenzie (art. 4), previa consultazione con i legali rappresentanti delle Agenzie, e su indicazione del Direttore generale di ISPRA per i propri dirigenti. La struttura è sottoposta a revisione dal Consiglio, con analogo procedimento, di norma ogni tre anni e comunque 
in corrispondenza dell’aggiornamento del Programma triennale e della verifica aggiornata dei TIC.

4. Il CTO, per quanto individuato funzionale dal Consiglio, supporta anche il processo inerente le attività a carattere d’urgenza (art. 7), agendo nella fase speditiva di consultazione tecnica del Sistema e, se ritenuto necessario dal Consiglio, attivando un GdL temporaneo di scopo, ovvero disciplinando l’eventuale contributo richiesto alle RR-Tem SNPA.

5. Il CTO garantisce il presidio, il coordinamento e la gestione programmatica delle RR-Tem (art. 9).