Video pillole a cura di APPA Trento sull’inquinamento da internet e da microplastiche

Fra gli strumenti didattici prodotti da APPA Trento, la creazione di video risulta essere forse la più potente per aiutare i docenti ad affrontare determinate problematiche e stimolare l’apprendimento dello studente. Recentemente sono stati pubblicati sul portale dell’Agenzia due video di breve durata in “motion graphic, sound design e speakeraggio” disponibili gratuitamente

1744

Il primo video “Plastiche invisibili, impatti visibili: le microplastiche” della durata di circa 11 minuti, realizzato in collaborazione con Meteotrentino del Servizio Prevenzione Rischi – Ufficio Previsioni e Pianificazione della PAT, affronta una forma di inquinamento poco conosciuta, divenuta uno dei problemi ambientali più pressanti del nostro secolo. Si tratta delle microplastiche e nanoplastiche, piccoli frammenti sintetici prodotti, utilizzati, scartati a terra e dispersi attraverso il suolo, i fiumi e l’atmosfera in tutti gli ecosistemi, interessando negativamente tutti gli organismi viventi. Il video ci aiuta  a conoscerle da vicino.

Il secondo video “Se l’ambiente finisce nella … Rete. L’impatto ambientale di internet” dura circa 5 minuti, è realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’informazione dell’Università degli Studi di Trento e fa capire quanto inquina il mondo del web. Internet rappresenta ormai una tecnologia di uso comune, indispensabile nel mondo moderno. Da parte di molti c’è la percezione che si tratti di un servizio gratuito e con limitato impatto, tuttavia il consumo energetico annuo dei datacenter, delle reti e dei dispositivi connessi alla Rete costituiscono un fattore rilevante da tenere in considerazione. Ogni nostra piccola azione che si svolgi online ha un piccolo costo ambientale. E sommando tutti questi impatti non ci dobbiamo meravigliare “nel sentire che se internet fosse una nazione, sarebbe nella top del 10 paesi che inquinano di più in termini di emissione di CO2 (stima che precede  la pandemia Covid-19 e pertanto oggi con l’uso della rete per smart working e film in streaming e altro  è probabile che sia aumentata)” (da il Sole 24ore)

I video sono pubblicati sul portale dell’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente:

http://www.appa.provincia.tn.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.