Consiglio SNPA dell’1 giugno: deciso nuovo assetto della governance

1334

L’1 giugno 2020 si è tenuto in videoconferenza il Consiglio SNPA. In seguito all’adozione nella seduta precedente del 30 aprile della revisione della governance del Sistema, modificando il Regolamento di funzionamento del Consiglio, sono stati nominati i nuovi coordinatori dei Tavoli Istruttori del Consiglio (TIC) – strumenti diretti di supporto alle decisioni strategiche del Consiglio – che hanno il compito di istruire e approfondire le principali tematiche incidenti sull’organizzazione, la programmazione, il coordinamento dell’operatività, la ricerca, il reporting e la gestione ed omogeneizzazione dell’azione tecnica.

Il Consiglio ha anche adottato con specifica delibera il Parere sulla richiesta di immissione della specie non autoctona Trissolcus japonicus. [vedi anche comunicato Ispra su “Alieni asiatici, attenti alle cimici”]

Poi sono state date informative da parte del Presidente su altri temi, fra i quali:

  • il progetto EcoAlpsWater di cui ISPRA è Project Partner (Progetto INTERREG-ALPINE SPACE “Innovative Ecological Assessment and Water Management Strategy for the Protection of Ecosystem Services in Alpine Lakes and Rivers”). Il progetto prevede il monitoraggio di fiumi e laghi in ambito alpino del DNA ambientale (eDNA) attraverso l’utilizzo di tecniche di metabarcoding. Interessanti le possibili applicazioni della metodica che potrebbe in futuro affiancarsi alle metodologie già in essere per il monitoraggio delle acque, in particolare volte al superamento di difficoltà associate al riconoscimento delle specie, alla presenza di specie aliene, all’individuazione di cianobatteri tossici, batteri patogeni e organismi invasivi o potenzialmente invasivi. Nell’ambito del Progetto, tra le attività affidate ad ISPRA come Ente nazionale, sono previste azioni di diffusione e sperimentazione anche al di fuori dell’area alpina. [vedi notizie di AmbienteInforma su EcoAlpsWater]

  • le audizioni informali svolte dalla VIII Commissione Ambiente  della Camera e dalla XIII Commissione Ambiente del Senato del 18 e 19 maggio, nell’ambito dell’esame degli Schemi di decreti legislativi facenti parte del “pacchetto economia circolare”, ISPRA ha presentato una Relazione con particolare riferimento allo Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva (UE) 2018/851, che modifica la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti, e della direttiva (UE) 2018/852, che modifica la direttiva 1994/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio – Atto del Governo 169 – e sullo Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva (UE) 2018/850 che modifica la direttiva 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti – Atto del Governo 168.
  • le attività di monitoraggio marino-costiero in corso in tutta Italia in collaborazione con la Guardia Costiera – su impulso del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – per approfondire l’impatto del lockdown sulle condizioni delle acque. I risultati saranno diffusi in modo coordinato fra SNPA e Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto. [vedi notizie AmbienteInforma su attività in corso in Emilia-Romagna, Marche, Sicilia, Toscana]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.