Progetto prepAIR: nuove funzionalità per BAT-Tool, strumento che stima le emissioni negli allevamenti intensivi

1654

Novità importanti per BAT-Tool, l’innovativo strumento di calcolo messo a punto nell’ambito delle azioni di prepAIR sul tema dell’agricoltura, che permette di stimare le emissioni a partire dai dati sulle tecniche applicate negli allevamenti intensivi di suini e avicoli.

E’ molto importante stimare le emissioni degli inquinanti che poi entreranno nei cicli ambientali. Le fonti emissive sono legate ad attività produttive e a sorgenti naturali. L’agricoltura contribuisce anch’essa all’inquinamento ambientale e, in particolare, le attività zootecniche incidono sulla presenza di azoto e fosforo nell’ambiente.

Stimare le emissioni non è semplice perché sono funzione sia della quantità dei prodotti, sia delle tecniche di produzione; per questo motivo vengono frequentemente aggiornate le metodologie per il calcolo.

Nell’ambito del progetto prepAIR, per le emissioni di origine zootecnica, viene utilizzato il software libero BAT-Tool, che recentemente è stato aggiornato e integrato con nuove funzionalità.

BAT-Tool costituisce un modello per la stima delle emissioni dagli allevamenti di tutto il Bacino Padano, a partire dai dati sulle tecniche applicate negli allevamenti intensivi di suini ed avicoli.

Anche per le Agenzie regionali che partecipano a prepAIR, questi aggiornamenti sono molto interessanti, non solo nell’ambito del progetto, ma anche come informazione integrativa alle attività istituzionali riguardanti gli inventari delle emissioni.

1 commento

  1. IN REALTA’ GLI ALLEVAMENTI INTENSIVI ANDREBBERO VIETATI, ESSENDO PER LO PIU’ DEI LAGER DOVE GLI ANIMALI VIVONO IN CONDIZIONI DI SOFFERENZA E DI PRIVAZIONE DI OGNI DIRITTO A UNA VITA NATURALE.
    PIU’ TUTTE LE CONSEGUENZE PESANTISSIME SULL’AMBIENTE E LA NOSTRA SALUTE.
    DAR DA MANGIARE A TUTTI NON VUOL DIRE MANGIARE CARNE E PRODOTTI CASEARI TUTTI I GIORNI E A BASSO COSTO: SENZA ESSERE VEGETARIANI, SI PUO’ E SI DEVE DIMINUIRE SENSIBILMENTE IL CONSUMO DI PRODOTTI ANIMALI, PRIVILEGIARE LA QUALITA’ E IL BENESSERE NEGLI ALLEVAMENTI E PAGANDO IL GIUSTO PREZZO, CHE NON E’ PER FORZA IL PIU’ ECONOMICO.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.