L’inquinamento acustico è un grosso problema, sia per la salute umana che per l’ambiente

L'inquinamento acustico è un problema crescente in Europa, rispetto al quale molte persone potrebbero non essere consapevoli degli impatti sulla loro salute. L'intervista a Eulalia Peris, esperta di rumore ambientale dell'Agenzia europea dell'ambiente, sui principali risultati del rapporto "Rumore ambientale in Europa - 2020".

1102

Riproponiamo qui l’intervista pubblicata dall’Agenzia Europea per l’Ambiente alla propria esperta, Eulalia Peris, sul recente rapporto dell’Agenzia riguardo all’inquinamento acustico in Europa.

Quali sono le principali conclusioni del secondo rapporto sul rumore ambientale pubblicato dall’EEA?
Il rapporto mostra che il rumore ambientale, e in particolare il rumore del traffico stradale, rimane un grave problema ambientale che colpisce la salute e il benessere di milioni di persone in Europa. Il venti percento della popolazione europea è esposta a livelli di rumore a lungo termine dannosi per la salute. Ciò corrisponde a oltre 100 milioni di persone in Europa. I dati suggeriscono anche che gli obiettivi politici sul rumore ambientale non sono stati raggiunti. In effetti, sulla base delle nostre proiezioni, è improbabile che il numero di persone esposte al rumore diminuisca significativamente in futuro a causa della crescita urbana e dell’aumento della domanda di mobilità.

Quali sono gli impatti specifici sulla salute? Ad esempio, quanto è grave il problema dell’inquinamento acustico rispetto all’inquinamento atmosferico?
L’esposizione a lungo termine al rumore può causare una varietà di effetti sulla salute, tra cui fastidio, disturbi del sonno, effetti negativi sul sistema cardiovascolare e metabolico, nonché compromissione cognitiva nei bambini. Osservando i dati attuali, stimiamo che il rumore ambientale contribuisca a 48.000 nuovi casi di cardiopatia ischemica all’anno e a 12.000 decessi prematuri. Inoltre, stimiamo che 22 milioni di persone soffrano di fastidio cronico e che 6,5 milioni di persone soffrano di disturbi cronici del sonno. A causa del rumore degli aerei, stimiamo che 12.500 bambini in età scolare soffrono di problemi di lettura a scuola.

Molte persone non si rendono conto che l’inquinamento acustico è un problema importante, che ha un impatto sulla salute umana, incluso il loro. Naturalmente, ci sono molte più morti premature associate all’inquinamento atmosferico che al rumore. Tuttavia, il rumore sembra avere un impatto maggiore sugli indicatori relativi alla qualità della vita e alla salute mentale. In effetti, secondo alcuni risultati dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il rumore è la seconda più grande causa ambientale di problemi di salute, subito dopo l’impatto dell’inquinamento atmosferico (particolato).

La relazione identifica anche i problemi relativi all’attuazione della direttiva sul rumore ambientale dell’UE. Quali sono?
In alcuni paesi, esiste ancora un’alta percentuale di dati mancanti in termini di mappe acustiche e piani d’azione. I problemi di rumore non possono essere adeguatamente valutati e affrontati se paesi, regioni e città non producono mappe acustiche o piani d’azione richiesti dalla direttiva.

In che modo l’EEA è coinvolta nell’assicurare che i responsabili politici e il pubblico siano consapevoli dell’inquinamento acustico ambientale?
L’EEA ha il compito di raccogliere tutte le informazioni che i paesi trasmettono ai sensi della Direttiva sul rumore ambientale. Lo stato attuale delle conoscenze sulle fonti di rumore e l’esposizione della popolazione in Europa si basa in gran parte su questo database. Produciamo una serie di rapporti e valutazioni basati su questi dati. Aiutano a monitorare i progressi compiuti verso il raggiungimento degli obiettivi di inquinamento acustico e possono anche informare lo sviluppo di futuri programmi di azione ambientale. Oltre al rapporto sul rumore ambientale in Europa pubblicato di recente, ci sono una serie di precedenti rapporti sul rumore intrapresi dal’EEA, come le aree tranquille in Europa – L’ambiente non influenzato dall’inquinamento acustico (2016), Esposizione disuguale e impatti diseguali: vulnerabilità sociale a inquinamento atmosferico, rumore e temperature estreme in Europa (2018). Le persone possono anche controllare le informazioni sull’inquinamento acustico attraverso il visualizzatore del rumore EEA o le schede informative sul rumore del paese.

Cosa sta facendo l’UE per affrontare ulteriormente questo problema?
Paesi, regioni e città stanno adottando una varietà di misure per affrontare i problemi di rumore. Ad esempio, l’installazione di asfalto a basso rumore sulle strade, l’uso di pneumatici silenziosi nei veicoli di trasporto pubblico, la creazione di più infrastrutture per le auto elettriche nelle città, la promozione di viaggi attivi come camminare o andare in bicicletta, la pedonalizzazione delle strade, ecc. Un numero significativo di città e regioni ha anche messo in atto le cosiddette zone tranquille, dove le persone possono andare per sfuggire al rumore della città. Questi sono principalmente spazi verdi, come parchi o riserve naturali.

Molte di queste misure hanno anche dimostrato di essere utili per ridurre l’inquinamento atmosferico. Vediamo che un modo per aumentare l’impatto delle misure di mitigazione del rumore ottimizzando i costi e gli sforzi potrebbe essere quello di progettare strategie combinate per mitigare il rumore e l’inquinamento atmosferico dal traffico. Se le misure di rumore non vengono implementate per affrontare i problemi di rumore, è improbabile che il numero di persone esposte al rumore diminuirà significativamente in futuro a causa della crescita urbana e dell’aumento della domanda di mobilità. È più probabile che si ottenga una riduzione significativa delle persone esposte a livelli di rumore dannoso utilizzando non solo singole misure, ma una combinazione di misure diverse tra cui miglioramenti tecnologici, politiche sul rumore ambiziose, migliore pianificazione urbana e delle infrastrutture e cambiamenti nei comportamenti delle persone.

Environment-noise-in-europe-2020_TH-AL-20-003-EN-N-compresso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.