Copernicus, a Genova illustrati i nuovi applicativi da satellite

1452
Un momento dell'incontro di Genova
Un momento dell'incontro di Genova

Da Genova parte la formazione e l’addestramento all’utilizzo di moderne “sentinelle” della terra dallo spazio, nello specifico come utilizzare al meglio il Programma Europeo di Osservazione Copernicus.

Una serie di applicazioni per la gestione di emergenze, il monitoraggio di suolo, ambiente marino e atmosfera, la sicurezza e i cambiamenti climatici, utilizzabili in maniera omogenea su tutto il territorio europeo, offerte gratuitamente e liberamente all’uso da parte dei cittadini europei.

“Abbiamo voluto ospitare in Arpal una giornata sperimentale di formazione e approfondimento – racconta il direttore generale dell’Agenzia ligure e vicepresidente del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente Carlo Emanuele Pepe – sui possibili risvolti nel nostro lavoro di questi servizi applicativi di origine satellitare. Si tratta di un evento pilota che verrà replicato anche in altre agenzie per l’ambiente, un percorso di rafforzamento e specializzazione delle competenze tecniche di Snpa, per dare una risposta sempre più puntuale ai bisogni di monitoraggio e conoscenza dell’ambiente marino e terrestre in Italia”.

Il Vicepresidente Snpa Carlo Emanuele Pepe e il Prof. Bernardo de Bernardinis

Alla giornata genovese sono intervenuti gli specialisti Michele Munafó, Ines Marinosci e Antonello Bruschi di Ispra – l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale – che hanno illustrato in particolare i servizi terrestri e marittimi, e il prof. Bernardo de Bernardinis, Coordinatore della Rete nazionale “Copernicus academy”, coadiuvato da Maria Vittoria Castellani di Ispra, che ha sottolineato come “Arpa Liguria ha rappresentato una tappa importante del mio percorso professionale e della crescita di comunità nazionali quali quelle di protezione civile e dell’ambiente, in materie come il meteo o altre tematiche, ad esempio l’ambiente marino e i processi di laboratorio. Oggi inizia un cammino fondamentale per portare a chi lavora quotidianamente nell’ambiente le potenzialità di un sistema che può rispondere a tante esigenze ancora inespresse. In questi incontri raccogliamo le osservazioni dei territori per portarle ai tavoli europei e concretizzarle”.

Dopo un’introduzione generale, la giornata è entrata nel vivo con approfondimenti generici ed esercitazioni pratiche nell’ambito dei Servizi Core ‘Land’ e ‘Marine’ di Copernicus.

BDB-e-MV_Copernicus-in-ARPA-Liguria-11_2_2020

Munafò-e-Marinosci_Copernicus_land

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.