Qualità dell’aria nel bacino padano, le molteplici cause di un problema complesso

Nell'ambito del progetto PrepAir, arriva un'analisi dettagliata sulle cause e sulla situazione dell'accumulo di inquinanti nel bacino padano. Si tratta di un problema complesso che richiede l'analisi di tutte le variabili.

5195

Nelle prime settimane del 2020 la qualità dell’aria è stata sotto i riflettori dei media. La causa dell’attenzione collettiva sono state le elevate concentrazioni di inquinanti, soprattutto particolato (PM10 e PM2,5) registrate in alcune grandi città (Milano, Torino, Roma), ma anche nell’area vasta della pianura Padana.

Non sempre gli interventi sui media nazionali e locali hanno restituito la complessità della questione, spesso additando a un’unica causa del problema: il traffico, la biomassa, il meteo. La realtà è che la qualità dell’aria, in quanto problema complesso, ha una pluralità di cause e non è possibile, né corretto, individuarne una sola.
Va da sé che anche la soluzione al problema dovrà rispecchiare questa pluralità e complessità.

Sul sito web dedicato al progetto Life Prepair, che punta a implementare le misure previste dai piani regionali sulla qualità dell’aria e dall’Accordo di bacino padano su scala maggiore e a rafforzarne la sostenibilità e la durabilità dei risultati, è pubblicato un approfondimento su questo tema allo scopo di identificare delle soluzioni efficaci e agire in maniera integrata… La notizia di approfondimento sul sito Life Prepair

Il progetto Prepair

Altri articoli sulla qualità dell’aria

Leggi anche
L´impatto dei trasporti sulla qualità dell’aria in Ecoscienza 6/2019
Uno studio di Arpae per la stima del contributo dei trasporti su strada in Emilia-Romagna. L’impatto del settore risulta particolarmente importante per biossido di azoto e particolato. L’articolo in Ecoscienza 6/2019.

Vai a Dati, Emissioni e qualità dell’aria

Nella foto in copertina: Emissioni di “PM10 equivalente in Emilia-Romagna. La larghezza della banda è proporzionale al “PM10 equivalente”

PM10 nel Bacino Padano il 14 gennaio 2020
– La concentrazione di PM10 nel Bacino Padano il 14 gennaio 2020 
PM10 nel bacino padano il 18 gennaio 2020
La concentrazione di PM10 nel bacino padano il 18 gennaio 2020

Leggi anche
L´impatto dei trasporti sulla qualità dell’aria in Ecoscienza 6/2019
Uno studio di Arpae per la stima del contributo dei trasporti su strada in Emilia-Romagna. L’impatto del settore risulta particolarmente importante per biossido di azoto e particolato. L’articolo in Ecoscienza 6/2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.