Educazione ambientale e corretto stile di vita: al via le lezioni di Arta Abruzzo

502

Non solo educazione ambientale ma anche insegnamenti per una vita sana all’insegna di un maggior benessere fisico e psicologico. Ha preso il via il nuovo ciclo di lezioni tenute dai formatori del benessere, esperti selezionati da Arta Abruzzo, in qualità di soggetto attuatore del progetto multidisciplinare “Abruzzo regione del benessere”, strategico nel programma di mandato della Regione Abruzzo.

Durante il primo incontro, che si è svolto sabato mattina a L’Aquila, all’interno del villaggio allestito in piazza San Bernardino in occasione dell’evento sportivo “Ultra Trail One Hundred Gran Sasso”, gli studenti dell’Istituto Superiore “Amedeo D’Aosta” hanno partecipato alle lezioni sulle peculiarità e potenzialità del territorio abruzzese, sulla storia e cultura locale, sull’importanza di una sana alimentazione e sugli effetti benefici di una costante attività motoria.

Circa 70 alunni di 4 classi dell’Istituto, (con indirizzo in Chimica e Tecnologie chimiche industriali), hanno assistito ai corsi tenuti dai professionisti che collaborano con l’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente (Arta), i quali si sono avvicendati in cicli di lezioni di mezz’ora ciascuno sui principi e i valori del progetto, approfondendo il rapporto tra qualità della vita, benessere psico-fisico, alimentazione sana e longevità.

“Proprio la presenza di così tanti nonagenari e centenari in terra d’Abruzzo – ha dichiarato il direttore tecnico dell’Agenzia, Massimo Giusti – ci ha indotto ad inserire nel progetto la creazione di una bio-bank, una banca dati per studiare le caratteristiche metaboliche, genomiche, funzionali, ambientali e nutrizionali degli abruzzesi per finalità di ricerca, con l’obiettivo di applicare tutte le conoscenze associate alla loro longevità e trasferirle all’intera popolazione”.

Gli esperti del benessere, docenti universitari, manager, professori di scienze motorie, hanno così ripercorso gli itinerari della cultura e dell’identità abruzzesi e orientato i ragazzi verso quella scala valoriale che è alla base del progetto multidisciplinare, tesa alla promozione di uno stile di vita sano.

Al termine del ciclo di lezioni, estremamente partecipato e apprezzato da alunni e docenti, l’attenzione dei presenti si è spostata sul nuovo mezzo mobile in dotazione all’Agenzia, un laboratorio su ruote dotato delle più avanzate tecnologie per il monitoraggio della qualità dell’aria. I giovani visitatori, edotti dai tecnici dell’Agenzia, hanno potuto così comprendere a pieno il funzionamento delle strumentazioni a bordo del mezzo, apparecchiature in grado di migliorare l’attività laboratoristica di Arta, portando notevoli vantaggi in termini di tempi e modalità di prelievo e analisi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.