Roia, proseguono le attività Arpa Liguria nell’ambito del Protocollo Transfrontaliero

182

Proseguono, nell’ambito del Progetto Concert’Eaux, le attività di Arpal legate al Protocollo Transfrontaliero del Roia.

I tecnici dell’Agenzia stanno lavorando, insieme agli altri enti coinvolti, sia italiani che francesi, al monitoraggio e all’analisi della situazione venutasi a creare dopo l’alluvione dell’ottobre 2020; uno studio a 360 gradi che non coinvolge solo l’analisi delle falde acquifere ma anche quello della dinamica dei versanti. In questo senso, nelle attività in atto, oltre a Regione Liguria e al Comune di Mendatica, è stato inserito anche quello di Triora.

Si lavora ancora a livello progettuale, ma intanto queste azioni sono mirate ad approfondire la conoscenza della Valle del Roia; un obiettivo importante, che per essere raggiunto richiederà l’implementazione della rete di monitoraggio delle acque sotterranee ma anche dei versanti, con l’utilizzo di strumenti in grado di fornire dati in continuo h24.

Per Arpal sono coinvolti in questo progetto il Settore geologia e dissesto e anche il Centro Funzionale Meteo Idrologico per quel che riguarda le attività di monitoraggio meteo-idrologico dell’area, tramite la rete di centraline attualmente esistenti e l’implementazione della rete stessa grazie alla collaborazione con gli omologhi francesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.