Cambiamenti climatici, evento conclusivo del progetto Highlander

551

Il 26 gennaio, dalle 10 alle 13, presso la Sala Borsa Auditorium E. Biagi, Piazza del Nettuno 3 a Bologna, si terrà l’evento conclusivo del progetto Highlander, a cui partecipa anche Arpae Emilia-Romagna.
Attraverso l’utilizzo del supercalcolo, il progetto Highlander vuole ridurre i rischi associati ai cambiamenti climatici sul territorio italiano, elaborando dati per ottenere previsioni climatiche accurate e una gestione più intelligente e sostenibile delle risorse naturali e del territorio.
La mattinata si rivolge a cittadini, amministrazioni, enti, associazioni, imprenditori, ricercatori e studenti che vogliano comprendere come le tecnologie digitali possano aiutare ad affrontare i cambiamenti climatici.
L’evento, finanziato dal programma europeo Connectin Europe Facility – Telecommunication Sector, presenterà le previsioni sub-stagionali ad alta risoluzione estese a 30 giorni, proiezioni climatiche fino al 2070, le cosiddette “downstream application”e le funzionalità della piattaforma “Data Delivery System”. Modera le attività Claudia Adamo, Responsabile RAI METEO, interviene Carlo Cacciamani, Direttore dell’Agenzia nazionale per la meteorologia e la climatologia (ItaliaMeteo).

Il Progetto è coordinato da CINECA con la partecipazione di: Arpae, Arpa Piemonte, Art-ER, Cia Piemonte, Centro euro-mediterraneo sui cambiamenti climatici (Cmcc), Deda Next, Ecmwf (European Centre for Medium-Range Weather Forecasts), Fondazione Edmund Mach e Università della Tuscia-Dipartimento per la Innovazione nei Sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.