Grandi opere e biodiversità

512
cantiere
cantiere

Arpa Veneto è presente nella verifica dei piani di monitoraggio ambientale delle grandi opere anche in relazione alle componenti naturalistiche (flora, fauna, ecosistemi). Tale attività garantisce la corretta esecuzione dei monitoraggi atti a verificare che i potenziali impatti dovuti alle opere e ai relativi cantieri si esauriscano con l’applicazione delle misure di mitigazione e compensazione previste dal progetto.

Attualmente l’Agenzia segue i piani di monitoraggio di opere quali, ad esempio, il MOSE per la difesa della laguna di Venezia dalle maree e l’ampliamento dell’aeroporto di Tessera – Venezia, entrambe situate in un contesto di pregio qual è la laguna. Sono inoltre attivi i monitoraggi dell’Alta Velocità Brescia Verona, dell’ampliamento dell’A4 III corsia e della Superstrada Pedemontana Veneta.

Anche in questi ambiti, apparentemente meno di pregio, si scoprono presenze interessanti in termini faunistici. Non è raro rilevare, ad esempio, la presenza di specie protette dalle direttive comunitarie quali anfibi tra cui la Rana dalmatina e la Rana latastei, oppure micro mammiferi arboricoli come il Muscardinus avellanarius.

Gambero rosso della Louisiana – Procambarus clarkii (Girard, 1852)

La finalità del monitoraggio pertanto si configura come un’attività di prevenzione che seguendo la cantierizzazione ha il compito di assicurare l’attuazione delle misure di mitigazione necessarie.

La presenza dei tecnici dell’Agenzia sul territorio inoltre potrebbe contribuire alla raccolta di dati ambientali anche sul tema emergente delle specie esotiche invasive (IAS) di rilevanza unionale. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.