Procedure autorizzative degli impianti di telefonia mobile 5G

2489

Il 28 Novembre si è tenuto il seminario di studio “Procedure autorizzative degli impianti di telefonia mobile 5G”, presso la sede centrale dell’ISPRA in Via Vitaliano Brancati 48, Roma. L’evento ha visto la partecipazione massiccia dei rappresentanti degli enti di ricerca, dei gestori di telefonia mobile e delle ARPA/APPA di tutto il territorio nazionale e ha costituito un’occasione unica di confronto in merito alle implicazioni della Delibera SNPA n. 59 del 02 Ottobre 2019 dal titolo Criteri per la valutazione delle domande di autorizzazione all’installazione di impianti di telefonia mobile con antenne mMIMO.

Di seguito le presentazioni disponibili illustrate durante il seminario:


SEMINARIO_5G_MARSICO_rev00


  • Delibera SNPA 59/2019 e IEC TR 62669:2019: riflessioni derivanti da una lettura comparata dei due testi e approfondimento dei punti critici (Daniele Franci – Arpa Lazio), in cui sono stati evidenziati alcuni passaggi del testo della delibera meritevoli di ulteriori approfondimenti e discussioni, anche nell’ottica di una futura revisione della stessa. La delibera è stata analizzata parallelamente al testo del Technical Report IEC 62669, che rappresenta la normativa tecnica europea a cui la delibera si ispira, e a un draft di osservazioni prodotte dal comitato tecnico 106 del CEI che hanno fornito importanti spunti di riflessione su alcune caratteristiche tecniche cruciali proprie della tecnologia 5G;
Franci_Arpa-Lazio

  • Esempi pratici e riflessione critica sull’impatto dei fattori attenuativi e del diagramma inviluppo sulla valutazione relativa ad impianti 5G (Enrico Grillo – Arpa Lazio), in cui è stato presentato uno studio approfondito dell’effetto prodotto sulla simulazione previsionale del campo elettromagnetico dai parametri correttivi introdotti per la tecnologia 5G e discussi all’interno della delibera. L’intervento prende spunto da un lavoro presentato dall’ARPA Lazio al recente convegno nazionale dell’Associazione italiana di radioprotezione e oggetto di una comunicazione orale a Perugia nel mese di ottobre. Gli atti del convegno contenenti il lavoro dell’ARPA Lazio sono disponibili sul sito AIRP al seguente link https://www.airp-asso.it/?convegni=convegno-nazionale-airp-di-radioprotezione.
Grillo_Arpa-Lazio

Gli interventi presentati dall’ARPA Lazio al seminario del 28 Novembre si inseriscono in un percorso di approfondimento sulle caratteristiche della nuova tecnologia 5G iniziato ormai da quasi un anno e che ha portato l’Agenzia alla produzione di un importante lavoro scientifico sulle prime misure sperimentali su impianti 5G installati nel comune di Roma. L’articolo è stato presentato al VII convegno nazionale Agenti Fisici nel mese di giugno a Stresa. Gli atti del convegno e le presentazioni sono disponibili sul sito AIRP al seguente link https://www.airp-asso.it/?convegni=vii-convegno-nazionale-agenti-fisici


  • Sperimentazione 5G a Milano e primi sviluppi in Lombardia: valutazioni previsionali e problematiche (Daniela de Bartolo – Arpa Lombardia), in cui si è presentata l’esperienza realizzata dall’Agenzia nella fase di sperimentazione che ha interessato anche Milano. In questa città, a causa dell’elevato numero di stazioni radiobase (1200 circa) e di sistemi trasmissivi autorizzati, è notevolmente aumentata, negli ultimi anni, l’estensione di aree con spazio elettromagnetico saturo, poiché numerosi sono ormai i siti nell’intorno dei quali i valori di campo elettromagnetico simulati sulla base della potenza autorizzata, danno luogo al superamento del valore di attenzione. Di conseguenza pareri ambientali preventivi alla implementazione di nuove tecniche trasmissive emessi ai sensi della normativa vigente spesso sono negativi, con conseguente criticità per lo sviluppo della rete 5G. (vedi anche abstract dell’intervento)
DeBartolo-Arpa-Lombardia


Fattore_TDD_ArpaPiemonte


presentazione-misure


CEI_5G_ISPRA_revFINALE

CommentiSNPA


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.