Prosegue il monitoraggio del glifosate nelle acque del Friuli Venezia Giulia

206

La sua ricerca viene eseguita nell’ambito di un piano di controllo straordinario dei fitosanitari nelle acque, nato dalla collaborazione tra Arpa FVG, le Aziende per l’Assistenza Sanitaria regionali e l’IRCCS Burlo Garofalo.

Il monitoraggio è cominciato l’anno scorso e comprende, oltre che il Glifosate, anche il suo principale metabolita AMPA, il Glufosinato e il suo metabolita MPPA. In seguito all’analisi dei consumi di pesticidi sul territorio regionale, effettuato dal Laboratorio di ARPA FVG, da quest’anno negli acquiferi regionali viene monitorato anche il Fosetil Alluminio.

I risultati del piano di monitoraggio straordinario sono al momento confortanti. Nessun contaminante è stato rilevato nelle acque sotterranee, mentre i pochi campioni di acqua superficiale risultati essere positivi sono stati prelevati in prossimità di zone agricole, in concomitanza con il periodo di massimo utilizzo dei diserbanti stessi.

Il Laboratorio di Arpa FVG ha acquisito strumentazione all’avanguardia per ricercare questi pesticidi alle basse concentrazioni richieste dalla normativa vigente, diventando un riferimento a livello nazionale per la ricerca di microinquinanti organici nelle acque.

La competenza tecnica della struttura è stata certificata dall’accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 dei metodi analitici utilizzati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.