Partnership Wiseair e Arpa Sicilia, i primi risultati della sperimentazione

La sperimentazione tra Arpa Sicilia e la startup in atto da oltre 12 mesi ha portato alla redazione di un report che stende le basi per l’utilizzo consapevole di tecnologie innovative per il monitoraggio della qualità dell’aria.

492

Catania, 10/10/2022 L’obiettivo dietro la collaborazione tra Arpa Sicilia e Wiseair, nata a Marzo 2021, è stato quello di cominciare un processo di validazione delle nuove tecnologie che stanno emergendo in ambito monitoraggio della qualità dell’aria, esplorandone i limiti e le potenzialità.

Nel concreto la sperimentazione, avvenuta nella città di Catania, ha visto l’installazione di due sensori con tecnologia laser-scattering per la misura di PM10 e PM2.5 forniti da Wiseair, presso due stazioni fisse di monitoraggio di qualità dell’aria di Arpa Sicilia. Nel dettaglio, le installazioni dei due sensori sono avvenute presso la Stazione di Fondo Urbano posizionata in Parco Gioeni e presso la Stazione di Traffico posizionata in viale Vittorio Veneto. In questo modo è stato possibile comparare i dati misurati dalle stazioni Arpa con quelli dei sensori laser-scattering nei mesi estivi, autunnali e invernali.

Il lavoro svolto, e i risultati ottenuti sono stati presentati in un report, riportante non solo i risultati dettagliati delle misurazioni e delle comparazioni, ma anche i modelli utilizzati per affinare il dato proveniente dai sensori low-cost e una valutazione di come e quando queste tecnologie possono essere integrate a quelle esistenti per un monitoraggio più capillare sul territorio.

Con questa sperimentazione ARPA Sicilia in collaborazione con Wiseair ha voluto testare tecnologie innovative per il monitoraggio ambientale, studiando l’applicazione di un framework di monitoraggio multi-sorgente, confrontando dati provenienti dai sistemi di riferimento con quelli dei sensori low-cost e dalle analisi satellitari. Questa combinazione di differenti sorgenti analitiche segue il paradigma promosso dalle Nazioni Unite tramite il programma Global Environment Monitoring System for Air (GEMS/Air), in cui si suggerisce l’utilizzo di tecnologie innovative integrate a quelle di riferimento.

Vincenzo Infantino, direttore generale di Arpa Sicilia

Nelle attività di promozione, di ricerca e innovazione dell’ARPA, sicuramente rientra la collaborazione con Wiseair, la quale si inquadra certamente nella mission e nei compiti istituzionali dell’agenzia, che cerca sempre nuove collaborazioni, per essere da stimolo alla crescita professionale di chi ne fa parte, per essere più efficaci e incisivi nel controllo e monitoraggio dell’ambiente.

Carlo Alberto Gaetaniello, COO e co-founder di Wiseair

Le collaborazioni che stiamo portando avanti con le agenzie regionali e nello specifico il lavoro con ARPA Sicilia è di fondamentale importanza. Supportando decine di amministrazioni in tutta Italia abbiamo capito che l’implementazione di politiche ambientali sempre più efficaci nella promozione della qualità dell’aria passa per due elementi fondamentali: l’avanzamento tecnologico nell’ambito del monitoraggio e dell’analisi dei dati e una collaborazione attiva tra amministrazioni, istituzioni regionali e nazionali e cittadini. Il documento che nasce dalla collaborazione tra Wiseair e ARPA Sicilia tratta entrambi gli aspetti e costituisce un enorme passo in avanti per la difesa dell’aria nelle nostre città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.