Parte da Trapani e Siracusa il monitoraggio delle spore e dei pollini di Arpa Sicilia

Dal mese di maggio è attiva la stazione di Trapani della rete di monitoraggio delle spore e dei pollini di ARPA Sicilia. I dati sono pubblicati sul database nazionale POLLnet della rete di monitoraggio aerobiologico del SNPA.

574

Sono online sul sito web di ARPA Sicilia i rapporti della Stazione di Trapani riportanti i dati monitorati dal mese di novembre ad oggi. Dai primi mesi del 2021 sarà resa operativa anche la stazione di Siracusa.

Ogni mercoledì concentrazioni giornaliere e tendenze per la settimana in corso

Ogni mercoledì saranno pubblicati nella sezione dedicata i rapporti settimanali informativi e previsionali, in cui vengono rappresentati col supporto di grafici e tabelle, le concentrazioni giornaliere dei pollini e delle spore rilevate.

Il monitoraggio sporopollinico rileva pollini e spore fungine di interesse allergenico, agronomico e ambientale. Il monitoraggio è realizzato per mezzo di un campionatore in grado di trattenere le particelle aerodisperse durante l’aspirazione di un volume d’aria noto e costante.

La determinazione analitica restituisce la concentrazione giornaliera dei pollini e delle spore fungine di interesse allergenico, agronomico e ambientale. Inoltre sulla base delle previsioni meteorologiche e dei calendari pollinici viene elaborata un’indicazione sulla tendenza dei pollini e delle spore per la settimana in corso.

Pollini Osservati al Microscopio ottico – ARPA Sicilia

Uno strumento di valutazione per la diagnosi e la prevenzione

La consultazione dei bollettini settimanali può costituire un utile strumento di valutazione per le allergie respiratorie, per la diagnosi e la prevenzione, in particolare per i soggetti che operano in ambito sanitario.

I dati rilevati hanno una valenza di carattere sanitario (possono essere utili nella prevenzione e cura di patologie allergiche), agronomico (indicano la diffusione sul territorio di specie esotiche che alterano la composizione della flora locale) e ambientale (integrano il monitoraggio della qualità dell’aria, rilevano eventuali fenomeni derivanti dai cambiamenti climatici e consentono la valutazione della biodiversità delle specie vegetali).

Per saperne di più

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.