Presenza di polline di Ambrosia in concentrazioni insolite per il periodo

167

In Piemonte si è riscontrata una presenza di Ambrosia a livelli più elevati rispetto agli anni precedenti. La concentrazione del polline, in trend decrescente da qualche anno, si è registrata in aumento tra la seconda quindicina di agosto e la prima settimana di settembre a seconda delle zone.

Sono in atto approfondimenti e confronti tra gli operatori del monitoraggio pollini delle Arpa delle varie regioni italiane in cui si è osservato questo fenomeno per capire se si tratta di un fenomeno di trasporto a lunga distanza di polline proveniente dai Balcani, così come verificatosi negli anni passati, o di eventuali interferenze sul ciclo vitale di Ophraella e/o di Ambrosia, così come ipotizzato dagli operatori piemontesi osservando anche la fenologia delle piante in fioritura.

In Abruzzo si è registrato un picco di Ambrosia nella stazione di Pescara, a L’Aquila invece è stata rilevata una maggiore concentrazione di Artemisia.

Per la Toscana a Firenze (41 granuli il 22/08) e Arezzo (54 granuli il 22/08) segnalano un picco da trasporto a distanza. I valori sono molto variabili nel tempo ma sempre sensibilmente più contenuti e questo fa pensare ad un fenomeno di trasporto occasionale.

Anche in Umbria la stazione di Città di Castello ha rilevato un discreto numero di pollini di Ambrosia nella giornata del 22/08, insolito rispetto al consueto.
In Friuli Venezia Giulia si è registrato un aumento tendenziale di Ambrosia, senza però particolari picchi giornalieri.
In Emilia-Romagna non si sono registrati valori insoliti di Ambrosia in questo periodo.

Attraverso la rete di monitoraggio aerobiologico di Arpa Piemonte è emerso che:

– le stazioni di Omegna e Novara presentano delle concentrazioni medie settimanali di Ambrosia superiori rispetto alle medie settimanali storiche, in particolare dal 26 agosto a 8 settembre (VCO) e dal 19 agosto al primo settembre (NO). In aggiunta VCO presenta tre giorni di concentrazioni elevate, pari a circa 15 pollini/m3, dal 3 al 5 settembre mentre Novara presenta diversi picchi; il 20 agosto (concentrazioni pari a 61 pollini/m3), il 27 agosto (concentrazioni pari a 62 pollini/m3) e il 29 e 30 agosto (concentrazioni pari a 26 e 79 pollini/m3).

– passando al settore sudest della regione, anche Alessandria presenta delle concentrazioni medie settimanali di Ambrosia superiori rispetto alle medie settimanali storiche della stessa stazione, dal 19 agosto al primo settembre, con un picco il 25 agosto con concentrazioni di ambrosia pari a 43 pollini/m3.

– anche nell’area sud-ovest del Piemonte – stazione di Cuneo – si conferma che le concentrazioni medie settimanali di Ambrosia sono superiori rispetto alle medie settimanali storiche dal 19 al 25 agosto (ultimo giorno di dati fornito), con un picco il 25 agosto con concentrazioni di ambrosia pari a 16 pollini/m3.

Per conoscere gli aggiornamenti e le previsioni sulle concentrazioni polliniche nell’aria è possibile consultare i bollettini emessi da POLLnet, la rete di monitoraggio di Snpa.

Collegamento a POLLnet

Consulta i servizi di informazione pollinica su livello regionale e provinciale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.