Cambiamenti climatici. Arpa Veneto a lezione con il Consiglio nazionale delle ricerche

507
foto di Amelia De Lazzari da concorso Snpa

Da settembre a novembre, il personale di Arpa Veneto che opera nei settori della meteorologia, climatologia, idrologia e nivologia seguirà il corso “Introduzione alla Climatologia e ai Cambiamenti Climatici”. Lo scopo è dare ai tecnici gli strumenti concettuali e operativi per approfondire le conoscenze e sviluppare in modo più efficace le attività nel proprio settore.

Il corso è sviluppato dall’Istituto di BioEconomia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) con la collaborazione di Marina Baldi, direttrice del centro di formazione italiano dell’Organizzazione meteorologica mondiale, e del personale del Lamma, Laboratorio di monitoraggio e modellistica ambientale per lo sviluppo sostenibile, della Regione Toscana.

Per l’attualità e l’interesse della tematica, l’iniziativa è condivisa anche con le agenzie ambientali di Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Lombardia, Liguria, Piemonte, le Province Autonome di Trento e Bolzano, la Regione Autonoma Valle d’Aosta, la Regione Veneto, il centro previsioni maree del Comune di Venezia e il servizio Laguna di Venezia di Ispra. L’obiettivo è potenziare ulteriormente lo scambio di esperienze e conoscenze tra strutture che operano nel campo della meteorologia o in ambiti ad essa connessi.

Arpa Veneto e i cambiamenti climatici

Il corso sviluppato con il Cnr è una delle iniziative promosse da Arpa Veneto sul tema dei cambiamenti climatici. L’Agenzia è infatti impegnata in altre attività che hanno l’obiettivo di approfondire le conoscenze e le strategie di risposta al fenomeno, anche attraverso il confronto con partner europei. Due importanti progetti in questo senso sono Response e Adriaclim, che promuovono lo sviluppo di nuove misure di adattamento alle conseguenze dei cambiamenti climatici lungo la costa adriatica, coinvolgendo comunità italiane e croate.

Arpa Veneto contribuisce alle attività di studio anche grazie alle sue ampie serie storiche di dati meteorologici, che permettono un confronto tra le condizioni del passato e quelle attuali. Un esempio recente è lo studio dell’innalzamento delle temperature in Veneto negli anni 1993 – 2020, fatto in occasione della pubblicazione dei primi risultati del sesto rapporto Ipcc.

Per saperne di più sui due progetti

Adriaclim

Response

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.