Polveri sottili PM10: prime valutazioni dei dati del 2020 in Piemonte

763

Da una prima valutazione dei dati sulle misure delle polveri PM10 misurati nell’anno appena trascorso, esclusivamente mediante gli analizzatori automatici – da considerare indicativi in quanto non ancora sottoposti a certificazione finale come previsto dalle procedure del SGI di Arpa Piemonte – si rilevano generalmente valori media confrontabili  con l’anno precedente, mentre risulta di norma superiore il numero di giornate oltre il limite di 35 giorni.

Uno dei fattori principali che hanno originato tale differenza è la minore piovosità dell’ultimo trimestre 2020 – in particolare del mese di novembre – rispetto allo stesso periodo del 2019. Il lockdown legato all’emergenza COVID-19  non è stato sufficiente a  compensare una meteorologia meno favorevole alla dispersione degli inquinanti, sia perché ha avuto luogo  in un periodo dell’anno  in cui le concentrazioni di  PM10 sono già di per sè poco elevate sia perché i suoi effetti sul PM10 sono stati relativamente contenuti, come descritto nello specifico report di Arpa Piemonte già pubblicato.

La tabella che segue  fa riferimento  ai valori di PM10 registrati con strumentazione automatica per cui, per una valutazione più completa, è necessario attendere la certificazione degli stessi e i dati determinati con le analisi  di laboratorio dei campionatori gravimetrici.

Questi dati preliminari evidenziano  che in tutto il territorio regionale – compresa la città di Torino e gli altri maggiori centri urbani – come nel 2019  non è  stato superato in nessuna stazione il valore limite della media annuale, pari a 40 µg/m3.  Il valore più elevato della media annuale (36 µg/m3 ) è stato misurato nella stazione di Torino – Rebaudengo (nel 2019 era stato pari a 34  µg/m3). In questa stazione è anche aumentato – come nella quasi totalità delle  stazioni  –  il numero di superamenti del valore limite giornaliero, pari a 50 µg/m3 da non superare in più di 35 giorni per anno civile (76 superamenti rispetto ai 71 del 2019). .

La situazione quindi si conferma positiva per quanto riguarda la media annuale ma rimane critica per il valore limite giornaliero, pari a 50 µg/m3, con 19 punti di misura su un totale  di 23 dotati di analizzatore automatico che presentano  più di 35 giornate di superamento.

 PM10 µg/mc

Media
2019
PM10 µg/mc

Media
2020
N. superamenti limite giornaliero
2019
N. superamenti
limite giornaliero
2020
PercentualeGiorni validi
2019
PercentualeGiorni validi
2020
Alessandria – Volta3032544896%80%
Asti – D’Acquisto2928395288%94%
Baceno – Alpe Devero650076%52%
Baldissero T.(ACEA) – parco18135068%89%
Beinasco (TRM) – Aldo Mei2728495897%97%
Biella – Sturzo16168599%96%
Borgomanero – Molli192082199%99%
Casale M.to – Castello2526233665%78%
Castelletto T. – Fontane192192598%98%
Ceresole Reale – Diga9101182%79%
Cigliano-Autostrada2535135645%93%
Leini'(ACEA) – Grande Torino2629445994%93%
Novara Arpa2830274898%97%
Oleggio – Gallarate2628414298%92%
Omegna – Crusinallo2324172596%97%
Pinerolo – Alpini191851291%96%
Torino – Lingotto2831507190%94%
Torino – Rebaudengo3436717696%92%
Torino – Rubino (*)2832466695%90%
Tortona – Carbone2826192365%66%
Vercelli – Gastaldi3132485398%96%
Bra – Madonna Fiori24262031100%96%
Ivrea – Liberazione(**)2425294897%97%
(*) per la stazione di TO Rubino i dati 2020 sono riferiti alla misura gravimetrica
(**) per la stazione di Ivrea -Liberazione i dati 2019  sono riferiti alla misura gravimetrica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.