Il racconto di una giornata alla Mostra del cinema di Venezia con Arpa Veneto

875

Sono le prime ore della mattina e i viali della Mostra del cinema di Venezia iniziano a popolarsi di assistenti, addetti ai lavori, giornalisti e dei primi visitatori. Tra le persone in arrivo, un gruppo di ragazze e ragazzi sui 17 anni si avvicina all’entrata dell’hotel Excelsior, che in questi giorni ospita numerosi eventi della 79esima Biennale del cinema. Molti di loro sono di Padova e due, di qualche anno in più, vengono da Verona. Sono i vincitori dell’edizione 2022 di #arpaVideo e sono a Venezia perché il 6 settembre un evento nello spazio della Regione del Veneto – Veneto Film Commission ha presentato i loro cortometraggi.

La proiezione è stata preceduta dalle parole della direttrice dell’area giuridica e organizzativa di Arpa Veneto Anna Toro, che ha presentato e moderato l’evento, e del direttore generale Loris Tomiato che ha parlato del ruolo dell’Agenzia nella promozione dello sviluppo sostenibile. E in questo processo ha sottolineato l’importanza delle attività di educazione ambientale per sensibilizzare i giovani sulla crescita sostenibile e sulla necessità di ridurre l’impatto delle azioni umane sull’ambiente.

L’intervento del direttore generale di Arpa Veneto

I registi di #arpaVideo hanno dimostrato con i loro lavori che ragazze e ragazzi hanno chiara l’idea che i grandi cambiamenti partono dall’impegno di ciascun individuo e che riutilizzo, recupero, riuso non sono solo concetti astratti, ma sono già parte della loro quotidianità.

Il regista Michele Cannas con una protagonista di “Cleandestroy”, video vincitore per la categoria giovani

Cleandestroy”, primo video proiettato e vincitore per la categoria giovani, ha infatti raccontato di un gruppo di ragazzi che non ha paura di “sporcarsi le mani” e ha recuperato un’area abbandonata vicina al fiume Adige, per restituirla all’ambiente e alla cittadinanza. Alla proiezione è seguito un applauso che i ragazzi hanno accolto con gioia.

Una delegazione della 3AL dell’istituto Valle vincitrice con “Mentre guardi questo video”

È stata poi la volta di “Mentre guardi questo video”, realizzato dalla classe 3AL dell’Istituto Ruzza di Padova e vincitore per la categoria scuole secondarie. Anche qui le ragazze e i ragazzi sono partiti dal recupero di rifiuti nel quartiere vicino alla scuola e con gli oggetti raccolti hanno realizzato il video che ha dato vita ai rifiuti con la tecnica dello stop motion. Non è mancato un emozionato applauso conclusivo per la creatività, ma anche per la sensibilità che i giovani hanno saputo trasmettere con il loro lavoro.

Il tema dei rifiuti, filo conduttore dei due video vincitori, e il coinvolgimento delle giovani generazioni hanno caratterizzato anche le attività che il progetto Marless Interreg Italia-Croazia ha realizzato con le scuole del Veneto. All’evento del 6 settembre sono state proiettate le immagini di alcuni momenti delle campagne di pulizia di spiagge, argini fluviali e parchi, che hanno coinvolto in primavera una ventina di classi di scuole primarie e secondarie di primo grado.

All’evento, oltre ad Arpa Veneto, hanno partecipato rappresentanti della Regione del Veneto, tra cui il direttore generale dell’Area sicurezza e tutela del territorio Luca Marchesi che ha ricordato la Strategia regionale per lo sviluppo sostenibile, di cui i progetti con le giovani generazioni fanno parte.

I video #arpaVideo 2022 sul canale YouTube di Arpa Veneto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.