Dall’emergenza alla prevenzione

Nel servizio pubblicato su Ecoscienza 3/2020, un approfondimento sulla pandemia Covid-19 e la relazione ambiente-salute.

1220

Vivere bene, entro i limiti del pianeta“: questo è il titolo del settimo Programma di azione europeo, varato a fine 2013 e in vigore ancora per pochi mesi. Proprio nell’ultimo anno del suo periodo di applicazione, la pandemia di Covid-19 ci ha costretti a interrogarci, con urgenza e apprensione, sia su cosa significhi “vivere bene”, sia su quali siano i “limiti del pianeta”. La connessione tra salute, benessere e ambiente è diventata, se possibile, ancora più importante in questo anno così drammatico.

Cura e contenimento sono state (e sono tuttora) le priorità nell’emergenza, conoscenza e prevenzione sono diventate condizioni imprescindibili per affrontare il futuro.

In questo servizio di Ecoscienza presentiamo gli studi e i progetti più rilevanti messi in campo in Italia sulla relazione tra Covid-19 e ambiente, ospitiamo numerose riflessioni e proposte relative al periodo che stiamo vivendo e alla fase di “ripartenza”, diamo conto dei primi risultati dell’analisi dell’impatto della pandemia e delle misure per il suo contenimento sull’ambiente.

Ne emerge un quadro molto articolato, che mostra la necessità di un approccio trasversale, che tenga conto del contributo di molteplici competenze.

Gli articoli pubblicati

Lezioni e interrogativi dall’esperienza Covid-19
Carla Ancona1, Andrea Ranzi2, Francesco Forastiere3
1. Dipartimento di epidemiologia Ssr Lazio, Asl Roma1
2. Arpae Emilia-Romagna
3. Irib-Cnr Palermo e co-direttore di Epidemiologia&Prevenzione

La Pandemia e l’agenda di ambiente e salute
Francesca Racioppi1, Marco Martuzzi2
1. Responsabile Centro europeo ambiente e salute, Organizzazione mondiale della sanità (Who-Oms), Bonn, Germani
2. Responsabile Centro ambiente e salute Asia-Pacifico, Organizzazione mondiale della sanità (Who-Oms), Seul, Repubblica di Corea

Quel mondo invisibile dentro e fuori di noi
Annamaria Colacci
Arpae Emilia-Romagna

Se non ora, quando? Nuovi paradigmi di prevenzione
Luciana Sinisi
Ispra

Dal Snpa una risposta integrata all’emergenza
Stefano La Porta
Presidente Ispra e Snpa

Post Covid-19, una visione strategica sul futuro Snpa
Giuseppe Bortone
Direttore generale Arpae Emilia-Romagna, Presidente di AssoArpa

Da plastic free a free plastic
Francesco Bertolini
Sda-Bocconi

Inquinamento e Covid-19, il progetto Epicovair
Ivano Iavarone1, Carla Ancona2, Antonino Bella3, Giorgio Cattani4, Patrizio Pezzotti3, Andrea Ranzi5
1. Dipartimento Ambiente e salute, Istituto superiore di sanità
2. Dipartimento di Epidemiologia del Servizio sanitario regionale del Lazio, Asl Roma, coordinatrice della Rete italiana ambiente e salute (Rias)
3. Dipartimento Malattie infettive, Istituto superiore di sanità
4. Dipartimento per la valutazione, i controlli e la sostenibilità ambientale, Ispra
5. Arpae Emilia-Romagna

Pulvirus, per capire i legami tra Covid-19 e inquinamento
Gabriele Zanini1, Stefania Marcheggiani2, Laura Mancini3, Alfredo Pini4
1. Enea, responsabile divisione Modelli e tecnologie per la riduzione degli impatti antropici e dei rischi naturali, dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali
2. Istituto superiore di sanità, ricercatrice reparto Ecosistemi e salute, dipartimento Ambiente e salute
3. Istituto superiore di sanità, direttrice reparto Ecosistemi e salute, dipartimento Ambiente e salute
4. Ispra, responsabile Servizio di supporto tecnico alla Direzione generale

L’ambiente ringrazia lo smartworking: un’analisi su mobilità e lockdown 
Mauro Mussin
Arpa Lombardia

Potenziare le strategie di prevenzione per le acque 
Luca Lucentini1, Lucia Bonadonna1, Giuseppina La Rosa1, Giuseppe Bortone2, Tania Tellini3
1. Istituto superiore di sanità, Reparto di qualità dell’acqua e salute
2. Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa), coordinatore area “Ambiente e Salute”
3. Utilitalia, coordinatrice attività del settore Acqua

Reflui e monitoraggio epidemiologico 
Giuseppina La Rosa1, Giusy Bonanno Ferraro1, Marcello Iaconelli1, Pamela Mancini1, Carolina Veneri1, Lucia Bonadonna1, Luca Lucentini1, Elisabetta Suffredini2
Istituto superiore di sanità
1. Dipartimento ambiente e salute
2. Dipartimento di sicurezza alimentare, nutrizione e sanità pubblica veterinaria

Lo sviluppo sostenibile soluzione contro la crisi 
Enrico Giovannini
Portavoce Asvis, Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile

Non fermare il processo dell’Agenda 2030 
Anna Luise
Ispra

Dall’emergenza all’ecologia integrale 
Matteo Mascia
Fondazione Lanza, coordinatore progetto Etica e politiche ambientali

Covid-19 e biodiversità: rischi e opportunità 
Piero Genovesi
Ispra, responsabile servizio Coordinamento fauna

Gli effetti del lockdown sull’inquinamento luminoso 
Andrea Bertolo1, Renata Binotto1, Sergio Ortolani2, Stefano Cavazzani2, Pietro Fiorentin3
1. Osservatorio regionale inquinamento luminoso, Arpa Veneto
2. Dipartimento di Fisica e astronomia, Università di Padova
3. Dipartimento di Ingegneria industriale, Università di Padova

Meno voli, più incertezza per le previsioni meteo? 
Valentina Pavan, Andrea Montani
1. Arpae Emilia-Romagna, Osservatorio clima
2. European centre for medium-range weather forecasts (Ecmwf)

Non bastano informazioni corrette contro l’infodemia 
Federico Grasso
Comunicazione Arpa Liguria

servizio_covid_19_ambiente_salute_es_3_2020


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.