25 anni dalla legge 61/1994, l’evoluzione del controllo ambientale in Italia, storia e prospettive

197

In Ecoscienza 3/2019 la storia e l’evoluzione del controllo ambientale nel nostro paese raccontate dai protagonisti. Dall’istituzione del ministero dell’Ambiente nel 1986, primo risultato del faticoso affermarsi di una cultura del controllo e della prevenzione ambientali, al referendum abrogativo del 1993 – che aprì la strada alla legge 61/1994 per delineare una nuova struttura tecnico-scientifica responsabile dei controlli e della vigilanza ambientali capace di essere riferimento locale, nazionale e internazionale con le Agenzie ambientali regionali e l’Agenzia nazionale per la protezione dell’ambiente (Anpa, poi Apat, poi Ispra) – fino al riconoscimento istituzionale del Sistema nazionale di protezione dell’ambiente (Snpa) con la legge 132/2016, una storia che ancora attende la scrittura di pagine importanti.

I contributi pubblicati

Dal referendum alle Agenzie, il faticoso iter per dotare il paese di strutture tecnico-scientifiche adeguate
Rosa Filippini, Amici della Terra

Il controllo-conoscenza alla base dell’azione di governo per la protezione dell’ambiente
Roberto Caracciolo, ex dirigente Anpa-Apat-Ispra

Da Enea Disp ad Anpa, ad Apat, a Ispra: il percorso per un coordinamento nazionale del controllo ambientale
Giorgio Cesari, ex direttore generale Anpa e Apat

Un processo lungo e difficile per arrivare a un sistema integrato di salvaguardia dell’ambiente
Alessandro Lippi, ex direttore generale Arpa Toscana

La nascita di Arpa Emilia-Romagna, una storia di entusiasmo e valorizzazione delle competenze
Edolo Minarelli, ex direttore generale Arpa Emilia-Romagna

L’evoluzione della normativa ambientale, una storia di conquiste e fallimenti
Walter Ganapini, direttore generale Arpa Umbria

Servizi meteo e interazione con le funzioni ambientali: le prospettive di un’agenzia nazionale
Stefano Tibaldi, Cmcc
Ex direttore generale Arpa Emilia-Romagna, ex direttore AssoArpa

Quali interventi normativi per rendere compiutamente operativo il Sistema?
Luca Marchesi
Direttore generale vicario all’Ambiente, Regione Lombardia. È stato direttore generale di Arpa Friuli Venezia Giulia, presidente di Assoarpa e vicepresidente di Snpa

Da AssoArpa un impegno costante per realizzare un Sistema ambientale forte e autorevole
Giuseppe Bortone, direttore generale Arpae Emilia-Romagna, presidente AssoArpa

Ambiente e benessere per un nuovo sviluppo
Editoriale di Stefano Laporta, presidente di Ispra e del Consiglio Snpa

Scarica gli articoli in pdf da Ecoscienza 3/2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.