Le temperature dei mari italiani dal 1900 ad oggi

491

In un articolo pubblicato sul Rapporto Ambiente Snpa edizione 2018, alcuni ricercatori di Ispra hanno preso in considerazoine uno degli indicatori fondamentali per gli studi di climatologia marina, aa temperatura superficiale del mare (Sea Surface Temperature – SST).

I dataset, inizialmente limitati per copertura spaziale e temporale, hanno visto un continuo aumento della quantità di informazione acquisita. Le osservazioni
sistematiche delle temperature nei mari italiani sono iniziate nei primi anni del 900 attraverso apposite campagne di misura in situ da navi oceanografiche, in anni più recenti attraverso sensori automatici collocati a bordo di boe e piattaforme in mare (temperatura misurata nella massa d’acqua ma in superficie, definita di
tipo “bulk”) e più di recente attraverso tecniche di remote sensing mediante satelliti per l’osservazione della Terra, che consentono l’acquisizione del dato ad alta risoluzione; tuttavia i satelliti, sia ad infrarossi che a microonde, forniscono un valore di SST intrinsecamente diverso dal valore di SST misurato in situ, in quanto riferito
ad uno strato superficiale di pochi millimetri (temperatura di tipo “skin”).

La comparazione e la combinazione delle serie storiche ottenute con le diverse tecniche di misurazione è un’operazione particolarmente delicata, ma consente di
ridurre per il futuro l’incertezza della metodologia di osservazione adottata indirizzando alla scelta di datasets di osservazioni integrati.

Dopo una dettagliata descrizione dei dati utilizzati, l’articolo commenta le serie medie annuali della temperatura media superficiale del Mar Adriatico, del Mar Ionio e del Mar Tirreno.

Il trend della temperatura nel Mar Tirreno mostra una iniziale riduzione seguita da un innalzamento negli ultimi 10 anni rispetto alla media complessiva del periodo 1961-2016, pari a circa 19°.

L’articolo poi continua descrivendo le serie delle anomalie medie annuali (cioè delle differenze tra il valore di ciascun anno e il valore normale di riferimento 1961-1990), dal 1961 al 2016, ed i trend riscontrati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.