Monitoraggio della qualità delle acque del lago Trasimeno

552
Lago Trasimeno

L’utilizzo delle immagini satellitari è inserito all’interno del progetto H2020 EOMORES, di cui il CNR-IREA è il Referente italiano e al quale l’ARPA Umbria collabora come End User. Il progetto presenta l’applicazione di un approccio integrato tra utilizzo d’immagini satellitari e misure in situ per il monitoraggio della qualità delle acque del lago Trasimeno.

Le tecniche di Telerilevamento per il monitoraggio delle acque interne si sono sviluppate negli ultimi decenni come strumento di supporto alle tradizionali misure limnologiche, producendo, a costi relativamente minori e ad alta frequenza, mappe di indicatori di qualità delle acque; fra questi vi sono la concentrazione di clorofilla- a (chl-a), proxy dell’abbondanza di fitoplancton, la concentrazione di solidi sospesi totali e di sostanze organiche colorate disciolte.

Queste tecniche permettono di ottenere una visione di insieme, rapida e frequente, dei corpi idrici analizzati, producendo mappe a medio-alta risoluzione spaziale e temporale.

Leggi l’articolo integrale nel Rapporto Ambiente Snpa 2018

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.