Appalti verdi: nuovi Cam per i veicoli

Pubblicato il decreto sui criteri ambientali minimi per l’acquisto, leasing, locazione e noleggio di veicoli adibiti al trasporto su strada.

459

Il Decreto 17 giugno 2021 del Ministro della transizione ecologica rivede e aggiorna i criteri ambientali minimi (Cam) per l’acquisizione dei veicoli adibiti al trasporto su strada già previsti dal DM 8 maggio 2012 e si applica a:

a) acquisto, leasing, locazione, noleggio di veicoli adibiti al trasporto su strada

b) acquisto di grassi e oli lubrificanti per veicoli adibiti al trasporto su strada

c) servizi di trasporto pubblico terrestre, servizi speciali di trasporto passeggeri su strada, servizi di trasporto non regolare di passeggeri, servizi di trasporto postali su strada, di trasporto colli, di consegna postale, di consegna colli e per l’acquisizione dei veicoli e dei lubrificanti nei servizi di raccolta di rifiuti.

I Cam hanno l’obiettivo di contribuire a limitare le emissioni di inquinanti dei veicoli e di altri impatti ambientali lungo l’intero ciclo di vita.

Le specifiche tecniche, per le diverse categorie di veicoli considerate, includono soglie minime di acquisto/locazione/noleggio e leasing di veicoli “puliti” e a basso consumo energetico, seguendo quanto indicato nella direttiva 2019/1161/UE “Modifica alla direttiva 2009/33/CE relativa alla promozione di veicoli puliti e a basso consumo energetico nel trasporto su strada“, che fissa per ciascuno Stato membro obiettivi minimi per gli acquisti verdi pubblici di veicoli puliti e a ridotto consumo energetico e che deve essere recepita dagli Stati membri entro il 2 agosto 2021.

I Cam incentivano anche applicazioni di soluzioni del tipo “prodotto come servizio” per ridurre il consumo di materiali grezzi, considerano carburanti alternativi sostenibili per il trasporto e mirano a ridurre rifiuti e inquinamento.

Parallelamente sono stati elaborati anche i criteri ambientali minimi per l’acquisto di grassi e oli lubrificanti per i veicoli oggetto dei Cam. I lubrificanti biodegradabili utilizzati nei servizi di trasporto oggetto dei Cam, dovranno essere in possesso del marchio Ecolabel (Ue), oppure di altre etichette conformi alla UNI EN ISO 14024, alle specifiche tecniche indicate nel Cam stesso.

criteri premianti sono volti a:

  • valorizzare i veicoli con materiali plastici riciclati e plastiche bio-based, purché anche la materia prima di origine naturale sia anch’essa positivamente valutata per i suoi impatti ambientali e sociali, al fine di ridurre la dipendenza dai combustibili fossili
  • valorizzare l’ecodesign degli accumulatori per la trazione dei veicoli elettrici al fine di renderli più efficienti e recuperabili
  • premiare la pratica effettuata da parte dei produttori volta sistematicamente al riciclo delle batterie esauste come accumulatori di energia stazionaria rinnovabile oppure al recupero dei metalli degli accumulatori esausti.

 Il decreto entrerà in vigore 120 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, avvenuta il 2 luglio e da quella data (30 ottobre 2021) è abrogato il DM 8 maggio 2012.

(Fonte: Arpae Emilia-Romagna)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.