Epidemiologia ambientale nelle Marche

555

Pubblicato da Arpa Marche un report su Ricoveri ospedalieri per tumore mammario nelle Marche. Indagine epidemiologica descrittiva su base comunale 2009-2013.

Il particolato atmosferico (PM2,5 e PM10) è una miscela complessa di sostanze chimicamente e fisicamente differenti, classificata dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) fra i cancerogeni certi per l’uomo.

Fra le diverse evidenze scientifiche, un’importante metanalisi di 17 studi di coorte in 9 Paesi europei (progetto ESCAPE – European Study of Cohorts for Air Pollution Effects, 2013) ha confermato una significativa associazione tra incrementi delle concentrazioni di PM2,5 e PM10 e rischio di tumore al polmone, ma è da sottolineare che, più di recente, l’attenzione dei ricercatori si è rivolta, oltre che verso le neoplasie polmonari, anche verso lo studio del possibile legame tra l’esposizione a particolato sottile e forme tumorali a carico di altri organi bersaglio; tra quest’ultimi, in particolare, le indagini si sono concentrate sulla mammella.

Prendendo spunto dalle emergenti osservazioni scientifiche sull’argomento, il presente studio si è proposto di descrivere la distribuzione e l’andamento temporale dell’incidenza di ricovero ospedaliero per tumore alla mammella nelle donne e negli uomini nei comuni della regione Marche nel periodo 2009-2013, e di analizzare l’influenza della concentrazione del particolato sottile (PM2,5) outdoor come fattore di rischio sull’occorrenza dell’evento sanitario.

I risultati dello studio epidemiologico descrittivo hanno evidenziato situazioni di problematicità meritevoli di attenzione, configurando l’opportunità di sviluppare un’attività di sorveglianza epidemiologica che, oltre all’utilizzo dei flussi informativi correnti di ricovero ospedaliero, possa giovarsi dell’impiego di dati provenienti dal registro dei tumori di popolazione.

Ricoveri_Tumore_Mammario_web

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.