Arpa Campania, monitoraggio in continuo dei campi elettromagnetici in provincia di Caserta

Campagne di misura nei comuni di Caserta, Casagiove e Piedimonte Matese. Con l'acquisto di nuova strumentazione l'Agenzia punta a intensificare il monitoraggio in risposta all'aumento del numero di sorgenti emissive.

467

Di recente l’Unità Operativa Aria e Agenti Fisici del Dipartimento Arpac di Caserta ha acquisito nell’ambito del Progetto “Criticità Ambientali Campi Elettromagnetici – Controlli” nuova strumentazione per la misura in continuo di campi elettromagnetici in alta frequenza, che ha permesso di dare inizio a tre ulteriori campagne di monitoraggio. L’ articolo, pubblicato sull’ultimo numero di Arpa Campania Ambiente, riporta grafici e tabelle che rappresentano l’andamento giornaliero dei valori efficaci mediati sulle 24 ore rispetto ai limiti di riferimento, mostrando come questa attività aggiuntiva possa rappresentare la risposta dell’Agenzia al crescente numero di sorgenti installate e di richieste di controlli da parte di cittadini ed enti locali.

Ciò anche per verificare in maniera più capillare il rispetto dei limiti di legge che deve essere garantito quale sommatoria dei contributi di tutte le sorgenti emissive presenti che possono operare con le diverse tecnologie disponibili, compreso il 5G. L’iniziativa, che ha interessato i comuni di Caserta, Casagiove e Piedimonte Matese, rientra nell’impegno dell’Agenzia campana per intensificare il monitoraggio dei campi elettromagnetici, anche in risposta all’aumento del numero di sorgenti emissive.

8-9-per-snpa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.