Nuove funzioni dell’app di Arpa Toscana pensate per aiutare chi soffre di allergia

Un aggiornamento disponibile per Android e iOS per monitorare i livelli di pollini e spore

96

Dal luglio 2013 è disponibile nell’Apple Store e nel Google-market una APP con la quale si può accedere da smartphone o tablet a vari servizi informativi messi a disposizione da ARPAT.

Nell’ultima versione dell’app di ARPAT è stata migliorata la sezione dedicata ai pollini e alle spore fungine. Ora si possono infatti consultare “in anteprima” gli ultimi dati validati (relativi al sabato e domenica precedenti) che successivamente confluiscono nei bollettini settimanali, senza dover aspettare l’uscita del report completo in formato pdf, a vantaggio della fruibilità e della velocità.

Sono quindi stati abbreviati i tempi di elaborazione, pertanto il martedì in genere sono già disponibili i dati relativi alle province di Arezzo, Firenze, Grosseto e Lucca – Lido di Camaiore.

Accanto al livello di concentrazione vi è poi una freccia, ascendente, discendente o orizzontale, che indica la probabile tendenza. Tale previsione viene elaborata in base alle condizioni meteo, ai calendari pollinici degli anni passati , agli andamenti stagionali delle fioriture e ad un congruo numero di valori nella settimana. Richiedendo quindi più tempo, generalmente la tendenza viene pubblicata entro il giovedì

Con questa nuova versione dell’app è inoltre possibile personalizzare la propria navigazione scegliendo le stazioni di campionamento ed i pollini che interessano, in modo da controllare direttamente solo quelli. Basta selezionare la città e il tipo infiorescenza dall’elenco e aggiungerle ai preferiti. Si avrà così un’interfaccia più snella e facile da consultare.

Per poter usufruire dei servizi aggiornati, per chi ha già scaricato e utilizza l’app, è necessario disinstallarla e riscaricarla, sempre gratuitamente.

Scarica la app per Android

Scarica la app per iOS

Puoi anche consultare i bollettini settimanali dei pollini e delle spore fungine e le serie storiche dei dati relativi a pollini e spore.

Le altre funzionalità della APP

La balneazione e l’Ostreopsis ovata

Tutte le informazioni sui risultati dei controlli delle acque di balneazione sono disponibili anche su smartphone e tablet, scaricando la APP gratuita ARPAT da Google Play o da APP Store Apple (a brevissimo sarà disponibile anche la versione per apparecchi Windows phone).

Già nella prima schermata della APP è possibile vedere il menù con tutte le informazioni disponibili (analoghe a quelli pubblicati sul sito Web dell’Agenzia). In primo luogo i dati sulla qualità delle acque di balneazione. Selezionata nella schermata iniziale la voce relativa alla balneazione è possibile – se sul dispositivo mobile è attivo il sistema di gps – visualizzare immediatamente le aree di balneazione più vicine (ad una distanza di 5, 10 o 20 km).

E’ poi possibile utilizzare un filtro (selezionando in alto l’icona a forma di imbuto) che evidenzia tutte le situazioni di superamento dei limiti (e quindi divieto di balneazione) al momento in cui si consulta l’applicazione.

L’area di balneazione ed il punto in cui viene effettuato il prelievo dei campioni di acqua, sono indicati sulla mappa (che può essere ingrandita a pieno schermo) con la precisazione (se si è attivato il gps dell’apparecchio) della distanza dal punto in cui ci troviamo.

Cliccando sull’icona (i) è disponibile il dettaglio dei risultati delle analisi ed i limiti di riferimento.

Selezionando invece l’icona in alto con una freccia) è possibile condividere i risultati visualizzati sui social (Facebook e Twitter) o inviarli via mail.

E possibile accedere alle medesime informazioni, dalla schermata iniziale selezionando l’icona della balneazione per poi accedere all’elenco delle province e dei comuni litoranei della Toscana (o dove ci sono laghi balneabili), scegliendo un comune di vedono quindi tutte le aree di balneazione.

Funzionamento analogo si ha per l’altro servizio “estivo” legato al mare, quello dedicato all’alga tossica Ostreopsis ovata.

La qualità dell’aria

Fra i servizi messi a disposizione, uno dei più significativi è quello relativo alle informazioni sulla qualità dell’aria, che restituisce le informazioni contenute nel bollettino giornaliero per i vari inquinanti (PM10, PM 2,5, NO2, SO2, Ozono).

Dal 1° novembre e fino al 31 marzo, è anche disponibile l’Indice di criticità per la qualità dell’aria (ICQA). L’ICQA può avere due valori (1 o 2):

  • dal 1 Novembre al 31 Marzo l’indice ICQA viene impostato al valore 1 per tutte le Aree di superamento, imponendo ai Comuni di adottare un primo pacchetto di provvedimenti, previsti nel modulo 1 dei rispettivi Piani di Azione Comunale;
  • nello stesso periodo, l’indice passa al valore 2 qualora la somma tra il numero di superamenti rilevati ed il numero di giorni con previsioni meteo critiche risulti maggiore o uguale a 7; questo attiva i Comuni dell’Area specifica ad adottare ulteriori provvedimenti definiti nel modulo 2 dei rispettivi Piani di Azione Comunale.
Le informazioni sulla qualità dell’aria messe a disposizione da Arpa Toscana

Altre funzioni disponibili

La app consente inoltre un accesso costante alle ultime informazioni fornite dall’Agenzia:

  • notizie (ARPATnews, notizie brevi e comunicati stampa);
  • documentazione (pubblicazioni, report, schede informative, ecc.)
  • dati e mappe (banche dati, tabelle, grafici, ecc.)
  • altre risorse informative (indirizzi utili, contattirubrica di tutto il personale dell’Agenzia).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.