Alieni in Umbria

211

Il 28 settembre 2019, Arpa Umbria organizza un workshop dedicato alle specie aliene in Umbria.  L’obiettivo dell’incontro è fare il punto sulle emergenze presenti e visibili nel territorio regionale, costruire consapevolezza verso l’ambiente e sensibilizzazione la popolazione, fornendo indicazioni e informazioni sulla loro gestione. Oltre ad inquadrare il problema, individuare i possibili vettori e le modalità di ingresso, il confronto, aperto al pubblico, sarà anche l’occasione per valutare gli impatti più critici in Umbria e le possibili risposte.

Il workshop si terrà presso il Centro “Cambiamento Climatico e Biodiversità in Ambienti Lacustri ed Aree Umide” di Arpa Umbria sull’isola Polvese.
Per partecipare all’incontro è necessaria l’iscrizione compilando il form online (entro il 16 settembre).


   PROGRAMMA

ore 9.00 / Partenza da San Feliciano per l’isola Polvese
ore 9.45 / Apertura dei lavori – Il Centro Polvese di Arpa Umbria e le specie aliene
– Rosalba Padula, Coordinatrice Programma scientifico del Centro “Cambiamento Climatico e Biodiversità in ambienti Lacustri e aree Umide” dell’isola Polvese

ore 10.15 / Ailanthus e Varroa destructor – 2 specie aliene ed invasive con impatto sull’Ambiente e sul “Sistema alveare” 
– Tiziano Gardi, Università degli Studi di Perugia e Marco Petrarchini, Allevatore Api Regine

ore 10.45 / Zanzare e virus, la globalizzazione degli incroci pericolosi 
– Alessandro Di Giulio, USL Umbria1

ore 11.15 / Controllo delle specie aliene attraverso il monitoraggio aerobiologico
Emma Tedeschini, Dipartimento di Scienze Agrarie ed Ambientali dell’Università degli Studi di Perugiae Presidente AIA

ore 11.45 / Flora di interesse sanitario, alimentare, tossica e/o velenosa 
– Aldo Ranfa, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia e Socio S.B.I.

ore 12.15/ Funghi alieni nel nostro giardino
– Andrea Arcangeli, USL Umbria1 e Responsabile scientifico della Scuola di Formazione Villa Umbria

ore 12.45 / Le attività del CITES in Umbria 
– Loredana Farneti, Tenente Colonnello Carabinieri Forestali, Comandante Nucleo CITES di Perugia

PAUSA PRANZO


ore 15.00 / Le specie ittiche aliene in Umbria: l’impatto sulla biodiversità nativa 
– Massimo Lorenzoni, Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università degli Studi di Perugia

L’introduzione del carassio dorato nel Lago Trasimeno
– Antonella Carosi, Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università degli Studi di Perugia

ore 15.45 / Mammiferi alloctoni e l’esperienza del progetto LIFE U-Savered 
– Daniele PaoloniTecnical manager delProget LIFE U-Savered

Le specie aliene invasive: azioni, informazioni e norme per la tutela
– Valentina La Morgia, ISPRA, e Coordinatore Progetto LIFE U-Savered

ore 16.15 / Rischi sanitari derivanti da introduzioni di petsesotici 
– Oliviero Olivieri, Dipartimento di Veterinaria dell’Università degli Studi di Perugia
– Daniele Marini, Medico veterinario ed esperto in IAS

ore 16.45 / Piante infestanti nelle colture agrarie e negli agrosistemi 
– Euro Pannacci, Dipartimento di Scienze Agrarie ed Ambientalidell’Università degli Studi di Perugia

ore 17.15 / Paesaggio vegetale e specie aliene
– Roberto Venanzoni, Dipartimento di Scienze Agrarie ed Ambientalidell’Università degli Studi di Perugia

Chiusura dei lavori

INFORMAZIONI UTILI
Sarà possibile arrivare al  Centro “Cambiamento Climatico e Biodiversità in Ambienti Lacustri ed Aree Umide” di Arpa Umbria con il traghetto, gratuito predisposto dall’Agenzia, a partire dalle ore le 8.45 fino alle ore 9.00 (partenza imbarcadero di San Feliciano). 
Il traghetto dall’isola Polvese a San Feliciano invece partirà dalle ore 18.00.
Ricordiamo, che per chi non avesse la possibilità di usufruire del servizio trasporti di Arpa Umbria da San Feliciano è attivo il servizio di traghetti di BusItalia (info orari).

CONTATTI:
tel: 075-51596220
mail: ufficiostampa@arpa.umbria.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.