Presentata in Trentino la campagna “Not in my Planet”

“Not in my Planet - Non nel mio pianeta” è una campagna di sensibilizzazione e azione sul tema dei rifiuti plastici promossa dall’Agenzia per la Depurazione della Provincia autonoma di Trento, avviata nell’aprile del 2019 e in sviluppo nei prossimi mesi con un programma di iniziative ed eventi.

212
ZUPPA: 500+ Ingredienti: più di 500 pezzi di plastica ritrovati nel tratto digerente di un piccolo di albatros nel vortice del Nord Pacifico.

L’obiettivo di Not in my Planet riguarda più livelli: da un lato si vuole dare una risposta al tema globale dell’emergenza rifiuti plastici, sempre più preoccupante e sentito dalla popolazione per le sue conseguenze sulla salute del pianeta e dei suoi abitanti. Dall’altro, a livello locale, si punta ad incidere sul comportamento della popolazione in Trentino in materia di rifiuti: se è vero che siamo una provincia virtuosa riguardo al tema della raccolta differenziata, con risultati entusiasmanti negli ultimi anni, c’è ancora molta strada da fare sulla produzione di rifiuti pro-capite, rimasta sostanzialmente invariata nel tempo, e sulla qualità della raccolta differenziata stessa, troppo spesso “inquinata” da procedure non corrette. Il tema della riduzione del consumo di plastica – in particolare di quella superflua, di imballaggi e confezioni monouso e dei prodotti particolarmente dannosi per l’ambiente – riveste in questo un ruolo fondamentale. Not in My Planet punta a coinvolgere la popolazione trentina di ogni età e profilo socioculturale, e spingere all’azione concreta, attraverso la promozione di buone pratiche nei comportamenti di consumo e grazie alle iniziative di partecipazione della campagna.

È previsto poi un concorso artistico rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, che sarà accompagnato da un programma a cura di APPA negli istituti scolastici, dedicato al tema dei rifiuti e alla riduzione delle plastiche. I cittadini potranno visitare per la prima volta alcuni impianti di trattamento di rifiuti per vedere con i propri occhi la “parte finale” del ciclo dei consumi e conoscere il funzionamento del sistema di smaltimento. È in preparazione inoltre un progetto di “citizen science” che coinvolgerà gli studenti nella misurazione diretta di plastiche e microplastiche presenti nell’ambiente attraverso appositi “kit di misurazione”, rendendoli protagonisti in prima persona della ricerca sul tema.

Per maggiori informazioni leggi il comunicato stampa a cura dell’ufficio stampa della Provincia Autonoma di Trento

Sito ufficiale: https://www.notinmyplanet.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.