Arpa Veneto rinnova i vertici: Riccardo Guolo nuovo Commissario straordinario

800
Riccardo Guolo

Con il nuovo anno ARPAV vede rinnovati i suoi vertici. Dopo il passaggio dell’ex-Direttore Generale Nicola Dell’Acqua al prestigioso incarico di Direttore dell’Area Tutela e Sviluppo del Territorio della Regione del Veneto e la gestione commissariale dell’ex-Direttore Amministrativo Luciano Gobbi, terminata il 31 dicembre 2018 per passaggio di quest’ultimo ad altro incarico, la Giunta regionale del Veneto ha affidato le redini di ARPAV ad un dirigente della stessa agenzia, Riccardo Guolo, già responsabile della Pianificazione e del Controllo, nominato Commissario Straordinario con la deliberazione n. 1965 del 21 dicembre 2018.

Riccardo Guolo, 60 anni, è stato dirigente regionale fino al 1999, anno in cui è passato in ARPAV occupandosi da sempre di pianificazione, rendicontazione e valutazione delle attività dell’agenzia.  Fin dai primi anni 2000 è stato il rappresentante del Veneto nei gruppi di lavoro e studio del nascente sistema delle agenzie, ha fatto parte dell’ONOG (Osservatorio Nazionale sull’Organizzazione e la Gestione delle ARPA/APPA) curando la parte di Attività e Funzioni in tre pubblicazioni di benchmarking fra agenzie, è stato uno dei riferimenti nazionali nella redazione del Catalogo Nazionale dei Servizi ed uno dei 5 esperti componenti della Task Forse Operativa del Consiglio del SNPA (Sistema Nazionale a rete per la Protezione dell’Ambiente).

Il nuovo Commissario Straordinario di ARPAV, quindi, nasce nell’agenzia veneta e nel SNPA, e porta nel suo incarico un ampio bagaglio di esperienze e di conoscenze che, siamo certi, saprà mettere a frutto, in questa fase di transizione, per permettere i tempi necessari per l’espletamento della procedura di incarico del nuovo Direttore generale di ARPAV.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.