Giornata di formazione sulla gestione dei nidi di tartaruga Caretta caretta

Per prepararsi alla gestione dei nidi della tartaruga marina Caretta caretta, che sta, negli ultimi anni, deponendo le uova in zone sempre più a nord nel Mediterraneo, gli operatori del Gruppo Ligure Intervento Tartarughe – GLIT hanno partecipato alle operazioni di apertura di alcuni nidi in Toscana, coadiuvando il personale di ARPA Toscana nelle operazioni di scavo, raccolta del materiale, conta dei gusci e delle uova non schiuse.

Per l’alta Toscana e l’Arcipelago, ARPA Toscana e il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa sono i responsabili scientifici autorizzati a svolgere le operazioni di scavo e prelievo di materiale, in collaborazione con un ampio gruppo di lavoro nell’ambito della Rete Osservatorio Toscano Biodiversità.

In Toscana, la tartaruga Caretta caretta ha iniziato a nidificare nel 2013 ma solo nel 2022 si sono registrate nidificazioni nella parte più settentrionale della regione, con 3 nidi a Massa sui 5 totali.

In Liguria, la prima nidificazione è avvenuta nel settembre 2021 al Castelletto di Capo San Donato nel Comune di Finale Ligure (SV) dove alcuni neonati sono stati trovati sulla spiaggia. A seguito di questo evento, è nato, sul modello dell’esperienza toscana, il Gruppo Ligure di Intervento Tartarughe – GLIT, formato da Acquario di Genova, ARPAL, Università di Genova e IZS_PVL (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta), ufficialmente presentato al Congresso della Società Italiana di Biologia Marina nel giugno 2023.

La collaborazione tra le agenzie è proseguita nel tempo, realizzando un intervento congiunto, nel luglio 2022, sulla spiaggia di Levanto, insieme agli altri soggetti della rete ligure e toscana, e nel 2023, a Montignoso (MS), dando vita ad una giornata di formazione per rafforzare l’esperienza sviluppata negli ultimi anni e definire le buone pratiche nella gestione degli eventi di nidificazione,.

Visualizza la galleria fotografica dell’apertura del nido a Montignoso (MS) e guarda il video.