Tutela penale dell’ambiente, corso con Carabinieri forestali e Arpa Campania

1028

Arpa Campania partecipa alla formazione dei comandanti di stazione dei Carabinieri del comando Tutela Forestale e del Comando raggruppamento Carabinieri Forestali Parchi, provenienti da tutta Italia, che questa settimana stanno seguendo il corso di aggiornamento “Tutela penale dell’ambiente: normativa sui rifiuti e disciplina degli scarichi” presso la Scuola Forestale Carabinieri – Centro Addestramento di Castel Volturno.

Ad aprire il corso, lo scorso 4 aprile, sono stati il colonnello Angelo Marciano, comandante del Reparto Carabinieri Parco Nazionale del Vesuvio, il direttore tecnico di Arpa Campania, Claudio Marro e il responsabile della Sezione regionale del catasto rifiuti di Arpac, Alberto Grosso, con interventi che hanno riguardato l’abbruciamento dei rifiuti, la gestione dei rifiuti agricoli e forestali, la nozione di “rifiuto” e “non rifiuto”, l’attività di prevenzione e contrasto nel settore dei rifiuti, la gestione dei rifiuti e la tracciabilità e il trasporto dei rifiuti.

All’interno della formazione, che prosegue fino all’8 aprile,  è prevista una visita all’impianto di depurazione Foce dei Regi Lagni a Villa Literno a cui prenderà parte per l’Agenzia il funzionario dell’UO Remic (Acque reflue e monitoraggio acque interne e marino-costiere) del Dipartimento di Caserta, Claudio Delle Femmine, mentre Loredana Pascarella, dirigente UO Remic, interverrà mercoledì 6 aprile sul concetto di rifiuto liquido e sulla distinzione tra acque di scarico e rifiuti liquidi. Il 7 aprile l’ingegnere Roberto Bardari per conto della UO Rifiuti e uso del suolo, struttura della direzione tecnica di Arpac, farà il punto sulla Terra dei Fuochi con un focus sulle modalità di campionamento dei suoli agricoli e delle acque uso irriguo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.