COP26, a Glasgow incontro decisivo per il Climate Change

1486
COP26

Domenica 31 ottobre si apre la 26° Conferenza delle Parti (COP26) della Convenzione Onu sui cambiamenti climatici (Unfccc), organizzata a Glasgow dal Regno Unito in partnership con l’Italia. Nel nostro Paese, come è noto, si sono tenute alcune delle tappe più significative del percorso di preparazione del summit, il G20 dei ministri dell’Ambiente a Napoli il 22-23 luglio 2021 e la pre-Cop26 svoltasi di recente a Milano dal 30 settembre al 2 ottobre, anticipata dall’incontro “Youth4Climate: Driving Ambition” (28-30 settembre).

Obiettivo del vertice di Glasgow, a cui parteciperanno più di 190 leader politici provenienti da tutto il pianeta, è far sì che sia rispettato il target di contenimento del riscaldamento globale (+1,5 °C) e per questo scopo è necessario aggiornare gli impegni di riduzione delle emissioni che sono assegnati a ciascun Paese sulla base dell’Accordo di Parigi del 2015.

Come suggerisce il nome del summit, si tratta del 26esimo incontro annuale promosso a partire dalla sottoscrizione della Convenzione quadro sui cambiamenti climatici nel 1992, rimandato di un anno a causa della pandemia. Come ricorda il governo britannico nel presentare l’evento, «il cambiamento climatico è il rischio più grave che noi tutti stiamo fronteggiando. Nonostante le opportunità che ci sono concesse, non stiamo agendo in modo abbastanza rapido».

Per saperne di più visita il sito dell’evento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.