Rinnovata l’intesa tra Arpa Basilicata e Guardia di Finanza per monitorare le acque joniche lucane

262
Arcobaleno tra le Montagne
Arcobaleno tra le Montagne - Basilicata - Montagna - foto di Massimo Ambrosi

È stato rinnovato l’accordo operativo tra l’Arpa Basilicata e il Comando Regionale Puglia della Guardia di Finanza sul monitoraggio delle acque marino-costiere della fascia jonica nell’ambito del progetto di strategia marina, per conseguire la massima efficacia nell’individuare e rimuovere i fattori di rischio per l’uomo, per la fauna, per la flora e per l’ambiente fisico in base D.Lgs n. 190/2010 per la Sottoregione mar Jonio – Mediterraneo centrale della regione Basilicata.

Il Piano Operativo delle Attività dell’ambito costiero regionale riguarderanno prelievi di campioni di acqua lungo la colonna d’acqua nell’area di studio compresa tra il Basento e il Sinni che comporterà il campionamento delle acque e le analisi di contaminanti. 

Le indagini riguarderanno la ricerca e l’analisi delle microplastiche in numero di due campionamenti annui mentre sei rilievi annui delle macroplastiche flottanti attraverso il censimento visuale .

Infine sono previsti quattro campionamenti con frequenza trimestrale per il mesozooplancton e un campionamento annuale per i contaminanti nei sedimenti del tratto antistante il fiume Sinni.

A questo si devono aggiungere campionamenti finalizzati alla valutazione dei rifiuti spiaggiati su n.4 aree individuate lungo l’intero tratto costiero.

L’A.R.P.A. Basilicata, in coerenza con quanto previsto dal programma di monitoraggio della Strategia Marina, continuerà ad assicurare il buon esito delle attività di indagini in situ con l’utilizzo della sonda multiparametrica sino a 100 metri di profondità e il campionamento di acque marine, sedimenti marini, fitoplancton e zooplancton, macrozooplancton gelatinoso con l’ausilio di retini immanicati.
Sarà condotto il censimento dei tursiopi e prelevate microplastiche e macroplastiche, nell’ambito delle proprie specifiche attribuzioni in materia, mediante l’utilizzo della manta.

La trasparenza verrà determinata mediante disco secchi. I campioni di acqua prelevati a diverse profondità con la bottiglia Niskin saranno destinati alle successive analisi chimiche.

I campioni prelevati saranno stabilizzati a bordo per il successivo trasferimento in laboratorio ARPAB Centro Ricerche Metaponto. 

Il Comando Regionale Puglia della Guardia di Finanza effettuerà, tramite il Reparto Operativo Aeronavale di Bari, specifiche campagne di monitoraggio delle acque marine nelle aree codificate dal Ministero dell’Ambiente Tutela Territorio e Mare poste entro una fascia di 12 miglia dalla costa, con l’imbarco sui mezzi navali impiegati di tecnici del Centro Ricerche Metaponto dell’ARPA Basilicata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.