Modellistica, stimati i valori di SO2 e PM 2.5 nell’Agglomerato di Messina

310

In base alle valutazioni modellistiche e ai dati disponibili Arpa Sicilia stima per il 2019 nell’Agglomerato di Messina un valore medio delle PM2.5 di 10,47 µg/m3, mentre per il biossido di zolfo un valore pari a 1,2195 µg/m3, entrambi rimangono entro i limiti di legge.

Come sono stati stimati i valori di concentrazione degli inquinanti SO2 e PM2.5

Per la stima è stato utilizzato un modello dispersivo lagraniano alimentato con dati metereologici del 2019 e con i dati dell’inventario regionale delle emissioni 2012. Per lo studio è stato  definito un campione statistico di 50 giorni di osservazione, con 1200 dati di imput, pari circa al 14% del campione completo (8760 dati rilevabili da una singola stazione di qualità dell’aria, ciascuno con cadenza di acquisizione oraria).

Biossido di zolfo  e PM2.5 entro i limiti

Gli esiti modellistici hanno permesso di concludere che per il biossido di zolfo non sono state superate le soglie limite sia con riferimento al periodo di mediazione oraria sia rispetto al limite giornaliero. Nel 2019 e nel periodo di mediazione annua, la zona IT1913 ha un valore di SO2 pari a 1,2195 µg/m3.

Il PM2.5 ha mostrato superamenti del valore di concentrazione limite annuale nel 22 % dei  667 punti totali della griglia di riferimento per lo studio. La media sui restanti recettori dell’Agglomerato IT1913, al netto delle eccedenze, è risultata pari a 7,72 µg/m3, mentre la media stimata sull’Agglomerato di Messina è risultata pari a 10,47 µg/m3.

Sulla base delle valutazioni modellistiche e dei dati sopra riportati è stato possibile asserire che nel 2019, nel periodo di mediazione annuale, nella zona IT1913 – Agglomerato di Messina – il valore medio delle PM2.5 è risultato 10,47 µg/m3 e dunque inferiore al valore limite (25 µg/m3) previsto dall’allegato XI al D.Lsg 155/2010.

Infine, come termine di affidabilità del modello, si è stimata la concentrazione della media annua di PM10 nell’agglomerato IT1913 ottenendo un valore pari a 20,83 µg/m3; tale dato, a fronte del valore medio annuo dell’analizzatore di ME-Boccetta pari a 23,42 µg/m3 ed a quello di ME-Villa Dante di 22,75 µg/m3, indica che il dato reale è contenuto entro il margine di errore di ± 3% sulla stima del modello, per l’analisi ad un livello di confidenza del 90%.

Perché è stato necessario uno studio modellistico?

Lo studio è stato necessario per superare i limiti funzionali dell’attuale rete di monitoraggio operante in Sicilia che sarà totalmente rinnovata entro la fine dell’estate 2020, che risulta carente a causa del ridondante numero di stazioni da traffico di cui si compone e della mancanza di postazioni di fondo urbano e suburbano.

Nelle more dell’avvio della nuova infrastruttura, atteso che nella zona IT1913 – Agglomerato di Messina – non sono disponibili, per il 2019, dati di misura delle concentrazioni di SO2 e di PM2.5, in ottemperanza al comma 5 dell’art.5 del D.Lgs 155/2010 si è provveduto a fornire una valutazione modellistica dei livelli di concentrazione di tali inquinanti ai recettori basata sui dati dell’Inventario delle emissioni (anno 2012 – in corso di aggiornamento).

La razionalizzazione del monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia

Il progetto della nuova rete della qualità dell’aria e il relativo Programma di Valutazione (PdV) ha come obiettivo quello di realizzare una rete che sia in grado di fornire un’informazione completa ed affidabile sulla qualità dell’aria ai fini di un concreto ed esaustivo contributo alle politiche di risanamento ambientali. Per tenere conto di ciò la nuova rete, oltre che mantenere solo le postazioni che rispettano i criteri di ubicazione previste dalla normativa, ha previsto un numero adeguato di stazioni di fondo urbano per la valutazione dell’esposizione delle popolazioni agli inquinanti originati dagli insediamenti industriali. In particolare, al suo completamento, sarà costituita da n. 54 stazioni fisse di monitoraggio distribuite su tutto il territorio regionale, delle quali 53 utilizzate per il PdV.

Scarica il documento “Tecniche modellistiche per la stima delle concentrazioni di SO2 e PM2.5 nella zona IT1913 – Agglomerato di Messina – anno 2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.