Quali sono i livelli di campo elettromagnetico in Piemonte?

0
125

Arpa Piemonte misura i livelli di campo magnetico e di campo elettrico su tutto la regione in prossimità degli elettrodotti e degli impianti di telecomunicazione per valutare l’esposizione alla quale è soggetta la popolazione piemontese.

Gli elettrodotti

La mappa riporta i punti di misura del campo magnetico a bassa frequenza generato da elettrodotti. In rosso i tracciati delle linee ad alta e altissima tensione. Le misure di campo magnetico rappresentate sono state effettuate fino a fine 2017.

Arpa Piemonte ha concentrato l’attività di monitoraggio e controllo nelle aree maggiormente impattate dalla presenza della rete ad alta e altissima tensione.
Per quanto riguarda i livelli di campo magnetico misurati, si riporta di seguito il grafico relativo ai risultati delle misure fino al 2009 e negli anni successivi fino al 2017. Il 44% circa delle misure ha rilevato valori sostanzialmente non significativi di esposizione (<0.5µT), e l’88% delle misure ha rilevato valori di campo magnetico inferiori all’obiettivo di qualità fissato dal DPCM 08/07/2003 (3 µT). Resta un 11% circa di livelli di esposizione significativi, pur essendo tutte le misure effettuate in aree in prossimità delle sorgenti.
Nell’arco del 2017, non sono comunque stati riscontrati superamenti del valore di attenzione.

Distribuzione dei livelli di campo magnetico (µT) misurati fino al 2009 e negli anni 2014-2017

Per quanto riguarda i livelli di campo elettrico misurati, il cui limite è di 5000 V/m, nel corso del 2017 non sono stati riscontrati superamenti del limite.

Gli impianti per telecomunicazioni

Dai risultati delle misure effettuate sul territorio si possono determinare le distribuzioni percentuali dei livelli di campo elettromagnetico presenti nelle diverse condizioni di esposizione. Il dato rappresentato nei due grafici a torta sottostanti indica in quale percentuale del totale di misure effettuate nel 2017 il livello di campo elettrico rilevato è compreso in alcuni intervalli di valori predefiniti. Tali dati, rilevati a seguito di richieste specifiche dei cittadini o di azioni di controllo sugli impianti, sono rappresentavi delle situazioni di maggiore esposizione e non dell’esposizione media della popolazione. 


telefonia cellulare

I livelli di campo rilevati in prossimità delle stazioni radio base, pur essendo lievemente in crescita rispetto agli anni precedenti, sono mediamente inferiori a quelli rilevati in prossimità dei trasmettitori radio-tv. In effetti nel 77% delle misure in prossimità di SRB il campo elettrico è risultato inferiore a 3 V/m (nel 2016 erano il 91%), mentre per le antenne radiotelevisive i valori di campo elettrico inferiori a 3 V/m sono stati riscontrati nel 49% dei casi (il 28% è invece al di sopra dei 6 V/m). Per il 2017 sono stati registrati 2 casi di superamento del valore di attenzione fissato dal DPCM 085/07/2003 in prossimità di impianti radiotelevisivi e 2 in siti di telefonia, mentre non si è avuto nessun caso di superamento del limite di esposizione.

Dall’analisi di questi dati si deduce comunque che i livelli di esposizione a campi elettromagnetici della popolazione residente in prossimità di sorgenti di campo a radiofrequenza sono, nella quasi totalità dei casi, di gran lunga inferiori ai valori limite, anche se si evidenzia un aumento medio dei livelli in prossimità delle stazioni radiobase per telefonia cellulare.

Cosa chiedono i cittadini

Arpa con il suo Ufficio per le relazioni con il pubblico (URP) raccoglie le richieste della popolazione cui risponde direttamente in caso di informazioni oppure coinvolge gli uffici interessati per le segnalazioni di criticità.
La tabella riporta il numero delle richieste complessive pervenute all’URP dal 2008 al 2018 confrontate con l’argomento radiazioni non ionizzanti che include quelle per antenne cellulari ed elettrodotti.

richieste urp

I grafici mostrano l’andamento nel tempo delle richieste i valori puntuali e in percentuale delle richieste sull’argomento radiazioni non ionizzanti rispetto alle richieste totali.

grafico richieste urp
istogramma richieste
richieste urp 2008
richieste urp 2018

Ulteriori approfondimenti sul tema delle radiazioni non ionizzanti sono disponibili alla pagina relazione.ambiente.piemonte.it/2018/it/territorio/fattori/radiazioni-non-ionizzanti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.