TIC VI – Omogeneizzazione tecnica

Omogeneizzazione tecnico/operativa delle attività: atti di indirizzo, guide tecniche, linee guida, manuali, protocolli, procedure, etc.

ATTIVITA’Impostazione, gestione e presidio di un piano operativo organico di promozione e sviluppo delle attività tecniche del Sistema, con particolare riguardo alla traduzione operativa delle linee strategiche (Monitoraggi, Controlli, emergenze ambientali… ) di Sistema individuate dal Consiglio preliminarmente con il Programma triennale o altri strumenti di Sistema.
Rivisitazione, attualizzazione e produzione di Linee guida, atti di indirizzo, manuali, protocolli, procedure certificate, ecc. anche al fine di garantire un’omogenea applicazione della normativa e delle norme tecniche sul territorio nazionale.
Ricognizione e monitoraggio del grado di applicazione degli indirizzi tecnico-operativi all’interno del Sistema e loro promozione/formazione .

OBIETTIVIOBIETTIVO n. Vl/1: Procedure per la omogeneizzazione e la normazione tecnica del SNPA. Proposta delle procedure di approvazione della normativa tecnica di sistema e impostazione di un piano operativo organico di promozione e sviluppo delle attività tecniche del Sistema, con particolare riguardo alla traduzione operativa delle linee strategiche di Sistema individuate dal Consiglio, preliminarmente con il Programma triennale o altri strumenti di Sistema. Vi afferisce la mappatura delle responsabilità di sviluppo della normazione tecnica e la valutazione del tipo di normazione appropriata ai casi di specie.

OBIETTIVO n. Vl/2: Coordinamento della omogeneizzazione e la normazione tecnica del SNPA. Predisposizione del piano operativo organico di promozione e sviluppo delle attività tecniche del Sistema. Rivisitazione e eventuale attualizzazione dei prodotti approvati in precedenza dal Sistema, in modo complementare agli altri TIC. Ricognizione e monitoraggio del grado di applicazione dei prodotti tecnico-operativi del Sistema e loro promozione/formazione.

OBIETTIVO n. Vl/3: Produzione di normazione tecnica. Produzione di Linee guida, atti di indirizzo, manuali, protocolli, procedure certificate, ecc. anche al fine di garantire un’omogenea applicazione della normativa e delle norme tecniche sul territorio nazionale in modo complementare agli altri TIC.

COORDINAMENTODIRETTORE GENERALE ARPA PIEMONTE – Angelo Robotto
CO-COORDINAMENTODIRETTORE GENERALE ARPA SICILIA – Francesco Vazzana
COMPONENTI– ISPRA – Claudio Campobasso (Fabio Pascarella), Massimo Gabellini (Giuseppe Trinchera), Emma Persia
– ARPAE Emilia-Romagna – Franco Zinoni
– ARPA Liguria – Stefano Maggiolo
– ARPA Lombardia – Fabio Carella
– Arpa Sardegna – Piero Pipersod
– ARPA Toscana – Sandra Botticelli
– ARPA Umbria – Walter Ganapini

Il TIC, i Gruppi di Lavoro e le Reti di referenti tematiche hanno predisposto dei Piani Operativi di Dettaglio (POD) nei quali sono indicati i relativi obiettivi, i prodotti attesi ed i tempi la loro realizzazione. Laddove possibile sono state predisposte pagine specifiche per i singoli Gruppi di lavoro e Reti dei referenti tematici.

Gruppi di lavoro (Gdl) e Sottogruppi operativi (SO) costituiti

  • Gdl VI/01 – Procedure per l’omogenizzazione e la normazione tecnica del SNPA – coord. Angelo Robotto (Arpa Piemonte) e Francesco Vazzana (Arpa Sicilia) – [Proposta di procedure e atti per la adozione di norme tecniche vincolanti per il SNPA e la definizione delle modalità della loro cogenza e di progressiva implementazione, comprendendo anche una relazione di accompagnamento sugli effetti di carattere tecnico-organizzativo ed economico-finanziario.]
  • Gdl VI/02 – Omogeneizzazione e sviluppo attività tecniche del SNPA – coord. Angelo Robotto (Arpa Piemonte) e Francesco Vazzana (Arpa Sicilia) – [Proposta di Piano operativo organico di promozione e sviluppo delle attività tecniche del Sistema, comprensivo del Programma di produzione o aggiornamento di documenti a contenuto normativo / metodologico.]
  • Gdl VI/03 – Contaminazione ambientale – Fabio Pascarella (Ispra) – [Procedure e metodi per la valutazione della contaminazione ambientale e del rischio a questo associato e di sua gestione, comprensivi della definizione dei valori di fondo naturali. Amianto, Siti contaminati, Terre e rocce da scavo, Contaminazione diffusa.]
    • SO VI/03-01 – Amianto – coord. Emanuele Scotti (Arpa Liguria) – POD
    • SO VI/03-02 – Analisi di rischio siti contaminati – coord. Antonella Vecchio (Ispra)
    • SO VI/03-03 – SIN marino costieri: Linee guida sull’applicazione del D.M. 172/2016 – coord. Roberta Girardi (Ispra)
    • SO VI/03-04 – Procedure e metodi per la validazione dei dati analitici nelle attività di caratterizzazione, bonifica e dragaggio di siti contaminati – coord. Igor Villani (Arpae Emilia-Romagna)
    • SO VI/03-05 – Soil gas – coord. (da individuare)
    • SO VI/03-06 – Valutazione del mercurio nelle matrici ambientali – coord. Chiara Maggi (Ispra) – POD
    • SO VI/03-07 – Sostanze prioritare in matrici marine – coord. Antonella Ausili (Ispra)
    • SO VI/03-08 – Sedimenti acque interne – coord. Maurizio Guerra (Ispra)
  • Gdl VI/04 – Autorizzazioni ambientali – coord. Paolo Sciacca (Ispra) – [Procedure e metodi per la valutazione delle pressioni e degli impatti in fase di autorizzazione ambientale, comprensivi della applicazione delle BAT e della definizione dei piani di monitoraggio ambientale. Applicazioni in campo di grandi opere Applicazioni in campo di AIA e AUA.]
    • SO VI/04-01 – Grandi opere – coord. Settimio Fasano (Ispra)
    • SO VI/04-02 – AIA-AUA – coord. Adele Lo Monaco (Arpae Emilia-Romagna)
  • Gdl VI/05 – Biodiversità – Pierangela Angelini (Ispra) – [Valutazione della biodiversità e delle pressioni cui è sottoposta, individuazione delle risposte a pressioni ed impatti Applicazioni in campo di valutazione di incidenza Applicazioni in campo di lotta alle specie aliene e adattamento al cambiamento climatico.] – POD
    • SO VI/05-01 – Tutela di specie ed habitat – coord. Laura Casella (Ispra)
    • SO VI/05-02 – Lotta alle specie aliene e adattamento al cambiamento climatico – coord. Piero Genovesi (Ispra)
  • Gdl VI/06 – Conservazione del suolo e del territorio – coord. Paolo Giandon (Arpa Veneto) – [Procedure e metodi per la valutazione della conservazione e delle sue capacità d’uso del territorio e del suolo. Applicazioni in campo di VAS Applicazioni in campo di adattamento al cambiamento climatico.]
    • SO VI/06-02 – Applicazioni in campo di adattamento al cambiamento climatico – coord (da individuare)
  • Gdl VI/07 – Economia circolare – coord. Lucia Muto (Ispra) – [Procedure e metodi per le attività tecniche e supporto alla normazione in tema di economia circolare. Ciclo dei rifiuti, compreso l’end of waste. Filiere industriali.]
    • SO VI/07-01 – Ciclo dei rifiuti – coord. Valeria Frittelloni (Ispra)
    • SO VI/07-02 – Appalti verdi. Criteri minimi ambientali – coord. Stefania Fusani (Ispra) – POD
  • Gdl VI/08 – Attività di polizia giudiziaria – coord. Alfredo Pini (Ispra) – [Procedure e metodi per le attività tecniche a supporto delle attività di polizia giudiziaria. Attività delegate di polizia giudiziaria. Attività peritali, di consulenza e di asseverazione.]
    • SO VI/08-01 – Attività delegate di Polizia Giudiziaria – coord. Manuela Pertici (Arpa Liguria)
    • SO VI/08-02 – Attività peritali, di consulenza e di asseverazione – coord. Gianna Tonelli (Arpa Toscana)
  • Gdl VI/09 – Valutazioni ambientali – coord. Massimo Gabellini (Ispra) – [Valutazioni ambientali. Procedure e metodi per la misura e valutazione degli impatti, dimensionamento delle risposte. Procedure e metodi per la misura e valutazione dello stato dell’ambiente.]
    • SO VI/09-01 – Reflui vitivinicoli – coord. Silvana Salvati (Ispra)
    • SO VI/09-02 – Applicazioni per la VAS inerenti alla conservazione del suolo e del territorio – coord. proposto Patrizia Fiorletti (Ispra)
    • SO VI/09-03 – VIA – coord. Anna Cacciuni (Ispra)
    • SO VI/09-04 – Installazioni industriali off-shore – coord. Giuseppe Trinchera (Ispra)
    • SO VI/09-05 – Aree urbane – coord. Massimiliano Bultrini (Ispra)
    • SO VI/09-06 – Eutrofizzazione, criteri di classificazione – coord. Silvana Salvati (Ispra)
  • Gdl VI/10 – Procedure e metodi per il controllo e il monitoraggio – coord. Sandra Botticelli (Arpa Toscana) – [Guide tecniche per le attività di controllo e monitoraggio. Procedure e metodi per il controllo di impianti e stabilimenti. Procedure e metodi per la realizzazione e gestione delle reti di monitoraggio ambientale.]
    • SO VI/10-01 – Programmazione controlli RIR (SSPC) – coord. Romualdo Marrazzo (Ispra)
    • SO VI/10-02 – Monitoraggio fumaioli – coord. (da individuare)
    • SO VI/10-03 – Sistemi di monitoraggio SME – coord. Stefano Spagnolo (Arpa Puglia)

Reti dei referenti tematici (RR-Tem) costituite

  • VI/01 – Siti contaminati – coord. Eugenia Bartolucci (Ispra)
  • VI/02 – Accompagnamento ambientale grandi opere – coord. Paolo Sciacca (Ispra)
  • VI/03 – Emas, Ecolabel, GPP – coord. Marina Masone (Ispra) – POD
  • VI/04 – Campi elettromagnetici
  • VI/05 – Rumore – coord. Rosalba Silvaggio (Ispra)
  • VI/06 – VAS – coord. Patrizia Fiorletti (Ispra)
  • VI/07 – VIA – coord. Silvia Bertolini (Ispra)
  • VI/08 – QA/QC Reti di monitoraggio qualità dell’aria – coord. Damiano Centioli (Ispra)
  • VI/09 – Pollnet – coord. Alessandro di Menno Di Buccchianico (Ispra)
  • VI/10 – Tutela del mare e delle coste – coord. Luisa Nicoletti (Ispra)