Ricerca di graduatorie di altre PA per 21 posti in Arpa Campania

1502

L’Agenzia ambientale della Campania avvia un’ulteriore iniziativa per adeguare il proprio organico agli obiettivi della legge 132 del 2016, che ha istituito il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente e punta a garantire prestazioni omogenee di tutela ambientale su tutto il territorio nazionale.

Con recente deliberazione del direttore generale Stefano Sorvino, si è disposto il ricorso a graduatorie di concorso di altre pubbliche amministrazioni del comparto Sanità, per ricoprire 21 posizioni vacanti, così articolate: dieci posizioni per laureati, di cui nove tecnici e un amministrativo, e undici posizioni per diplomati, tra cui quattro assistenti amministrativi, tre assistenti tecnici, tre conduttori di battelli e un programmatore.

Si tratta di una procedura di reclutamento che scaturisce dalle disposizioni in materia di stabilizzazione del personale precario delle pubbliche amministrazioni, in particolare dal decreto legislativo 75 del 2017 attuativo della cosiddetta Riforma Madia: avendo l’Agenzia indetto procedure di stabilizzazione di personale precario, per un totale di 21 posizioni (comprese le 9 posizioni dedicate alle attività di monitoraggio ambientale delle acque costiere, per cui l’iter è ancora in corso), è tenuta a reclutare un numero eguale di figure all’esterno, dei medesimi profili professionali e categorie di quelle stabilizzate. Il quadro normativo attuale rende possibile svolgere il reclutamento dall’esterno successivamente all’iter di stabilizzazione, anche mediante ricorso a graduatorie concorsuali di altre pubbliche amministrazioni. Il ricorso a graduatorie di concorsi già espletati consente di abbreviare i tempi di reclutamento, tenuto conto anche dei limiti allo svolgimento delle prove imposti dall’emergenza sanitaria in atto, e del drastico ridimensionamento dell’organico dell’Arpa Campania, che è sceso sotto quota 500 dipendenti per effetto dei numerosi pensionamenti.

Con deliberazione del direttore generale n. 830 del 31 dicembre, Arpac ha dunque emanato un avviso, rivolto alle altre pubbliche amministrazioni del comparto Sanità (comprese dunque le altre Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente), che dovessero disporre di graduatorie concorsuali ancora in corso di validità, con concorsisti idonei non assunti dei medesimi profili professionali messi a bando dall’Arpa Campania. All’avviso possono rispondere sia le pubbliche amministrazioni in questione, che gli stessi concorsisti in possesso dei requisiti richiesti. Tutta la documentazione utile è disponibile sul sito dell’Arpa Campania nella sezione “Amministrazione trasparente” (Avviso di manifestazione di interesse). La scadenza per l’avviso è fissata al prossimo 15 febbraio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.