L’ambiente attraverso i proverbi

778

Arpa Veneto, in una originale pubblicazione ha raccolto una serie di proverbi sull’ambiente. Sono stati selezionati i proverbi del Veneto che riguardano gli elementi naturali e gli animali, principalmente in relazione alla meteorologia, con lo scopo di cercare di sensibilizzare ai beni ambientali anche attraverso le tradizioni e le culture locali. L’ultima parte, dedicata ai proverbi sulla natura di altre regioni, vuole essere uno spunto per conoscere gli aspetti comuni e le differenze che caratterizzano questo patrimonio di conoscenze del nostro Paese.

I proverbi, in quanto patrimonio di conoscenze acquisite con l’esperienza di generazioni, davano conforto e sicurezza alla società che li utilizzava perché preparavano ad affrontare i diversi aspetti della realtà, anche negativi, e superarli.

La paremiologia, cioè lo studio dei proverbi e dei detti, si ritrova a tutte le latitudini e molto indietro nel tempo: precedenti ai proverbi sapienziali della Bibbia (X sec. a.C.) sono, per esempio, alcune raccolte egiziane e cinesi, mentre nell’area del Mediterraneo raccolte di proverbi sono documentate con Socrate, Platone, Aristotele e con gli scrittori latini. Tale interesse si ritrova costantemente anche nella storia della letteratura europea fino al XIX secolo, in corrispondenza della riscoperta delle culture locali e delle tradizioni popolari. Una delle prime raccolte documentate di proverbi veneti sono le “Dieci Tavole” che risalgono al XVI secolo e raccolgono circa 150 proverbi e modi di dire quasi tutti in dialetto veneziano.

In Italia il patrimonio di proverbi è vastissimo, tanto più se lo si considera nella declinazione linguistica di tutte le regioni. I temi trattati riguardano tutti aspetti strettamente legati al vissuto quotidiano: il comportamento delle persone, gli animali, l’agricoltura, il corpo e le malattie, il lavoro, il cibo.

Gli elementi naturali costituiscono uno dei temi principali trattati dai proverbi. Le osservazioni sulla natura sono prevalentemente finalizzate alla produzione agricola, all’allevamento e quindi alla sopravvivenza stessa. Raramente la natura è contemplata: essa viene semmai osservata nel tentativo di conoscerne i fenomeni e prevenire quindi gli eventi negativi.

Manca nei proverbi una visione “ecologica” dell’ambiente, cioè del rapporto tra natura, sfruttamento delle risorse e sviluppo, perché non esiste la consapevolezza sociale di concetti come “biodiversità”, “rifiuti”, “esaurimento delle risorse”.

ARPAV_L_Ambiente-nei-proverbi-veneti1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.