Report 2019 dei rilievi fenologici in Emilia-Romagna

Arpae svolge ogni anno una serie di rilievi fenologici, da marzo a novembre, nei Frutteti della biodiversità per verificare come reagiscono le coltivazioni al clima che cambia.

326

È disponibile online il Report dei rilievi fenologici in Emilia-Romagna relativo al 2019. Lo scopo dei rilievi è cercare di capire se e come i cambiamenti climatici possano incidere, in futuro, sulle varie fasi vegetative e riproduttive delle colture agrarie.

Le coltivazioni agrarie di specie tradizionali si sono adattate all’ambiente nel tempo; tuttavia se il clima cambia in modo veloce, come purtroppo sta avvenendo, non è certo come queste riusciranno ad adattarsi in tempi brevi. Si dovrà mettere in conto che certe colture meno rustiche e più energivore potrebbero in futuro non essere più sostenibili e non si può escludere che saranno coltivate le stesse varietà anche domani. Le colture potrebbero essere sostituite con altre caratteristiche di ambienti diversi (più estremi, caldi e aridi). 

Le indicazioni fenologiche che si ricavano dalla rete dei giardini possono essere utili a comprendere come queste antiche varietà possano conservare una utilissima riserva di biodiversità, riserva che da sempre ha rappresentato, in natura, la principale difesa delle piante e di tutti gli esseri viventi in generale, contro i pericoli derivanti dai cambiamenti ambientali, compresi gli attuali cambiamenti climatici.

Scopri la rete dei giardini della biodiversità in Emilia-Romagna

Report_rilievi_fenologici_2019_EMR-1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.