Meduse “polmone di mare” rilevate lungo la costa marchigiana

783

I tecnici di Arpa Marche, durante le attività di monitoraggio del mare svolte il 18 e 19 luglio, hanno avvistato, lungo la costa meridionale della regione, numerosi esemplari di meduse appartenenti alla specie Rhizostoma pulmo, comunemente nota con il nome di “polmone di mare”.

Rhizostoma, i cui tentacoli sono urticanti, è tra le meduse più grandi e comuni del Mar Mediterraneo, La riproduzione avviene in primavera, e gli adulti di maggior dimensioni si ritrovano soprattutto alla fine dell’estate e all’inizio dell’autunno. E’ considerata una specie costiera, che vive prevalentemente in superficie.

Solitamente si trova in associazione con piccoli crostacei che vivono sopra di esse e con giovanili di pesci della famiglia Carangidae che nuotano vicino alle meduse per proteggersi dai predatori.

Lunedì 22/07/2019 verranno effettuati monitoraggi per verificare la presenza di Rhizostoma pulmo anche nella costa a nord di Ancona (Ancona – Gabicce).

Altre notizie sulle meduse.

1 commento

  1. Lungo la costa ravennate, da alcuni anni, Rhizostoma pulmo è comune e a tratti molto abbondante da giugno a ottobre tanto che nuotare e fare il bagno diventa proibitivo in qunto se ne possono incontrare a decine. Nel luglio 2018, lungo un transetto di circa 2 km sono stati rilevati oltre 200 individui di tutte le dimensioni (dai 5 ai 30 cm di diametro). Risultano presenti, ma poco numerose, le meduse cassiopea (Cotylorhiza tuberculata), mentre le cumomeduse (Carybdea marsupialis) occasionalmente possono risultare localmente molto abbondnati (es. porto canale di Ravenna). Innocue ma a tratti “infestanti” le sfuggenti e inconsitenti noci di mare (Mnemiopsis leidyi). SV- ISPRA – Ozzano Emilia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.