Zita e Antonietta tornano in Adriatico per la Giornata dell’Ambiente

Le due Caretta caretta sono state salvate a dicembre 2018 da due motopescherecci della marineria pescarese e curate dai veterinari volontari del Centro Studi Cetacei

127

Tra le iniziative organizzate da Arta Abruzzo per celebrare la Giornata mondiale dell’Ambiente, che ricorre il 5 giugno, c’è anche il rilascio di Antonietta e Zita, due tartarughe Caretta caretta tornate in mare nel pomeriggio di giovedì 6 giugno 2019 al largo di Pescara.

Ad accompagnarle e liberarle a tre miglia dalla costa è stata la motonave Ermione dell’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente, con a bordo il personale del Centro Studi Cetacei, che le ha curate dopo il recupero, a dicembre 2018, da parte di due motopescherecci della marineria pescarese.

prosegue la collaborazione avviata ad aprile 2018 tra Arta Abruzzo e il Centro Studi Cetacei di Vincenzo Olivieri

L’operazione è stata seguita anche dai subacquei della Scuola Sub Loto e da una delegazione del Parco naturale di Strunjan (Slovenia), ospite a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera insieme ai vertici dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano nell’ambito delle attività del programma di gemellaggio RAC/SPA delle Nazioni Unite.

Tanti i bambini accorsi a salutare Zita e Antonietta al porto turistico “Marina di Pescara” prima della loro partenza per la nuova vita in Adriatico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.