I dati satellitari per valutare gli effetti sanitari delle temperature estreme e dell’inquinamento atmosferico a Roma

240

L’ARPA Lazio e il Dipartimento di Epidemiologia del Lazio (DEP) hanno avviato nel 2016 il progetto di ricerca finanziato dal Ministero della Salute “Uso innovativo dei dati satellitari per la stima di esposizioni ambientali finalizzate a valutare gli effetti sanitari delle temperature estreme e dell’inquinamento atmosferico a Roma”.

L’obiettivo del progetto è quello di utilizzare i dati satellitari come nuovo strumento di stima delle esposizioni ambientali alle temperature elevate e all’inquinamento, sfruttando l’elevata risoluzione spaziale dei dati per
poter effettuare degli studi epidemiologici in grado di individuare, in ambito urbano, le differenti condizioni alle quali sono esposti i cittadini.

Il progetto, dopo una fase iniziale di raccolta dei dati relativi all’inquinamento atmosferico, alla temperatura, alle emissioni, alla meteorologia, alle reti stradali e all’uso del territorio, prevede lo sviluppo di modelli di esposizione al particolato (PM10/PM2.5) e alla temperatura, con una risoluzione spaziale del chilometro quadrato, un’analisi statistica dei dati epidemiologici sui ricoveri e sulla mortalità causa-specifica per la stima degli effetti sanitari di lungo e breve periodo e, infine, la definizione di un sistema integrato di allarme su inquinamento e ondate di calore per Roma, graduato per aree di rischio.

Vedi l’articolo integrale nel Rapporto Ambiente Snpa edizione 2018.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.