Cosa accade quando lo shutdown di Trump ferma una radiosonda in Italia

Con il blocco delle attività amministrative del Governo federale è stato interrotto anche il rilascio dei dati provenienti dalle radiosonde integrate nella rete NOAA. I dati sono utilizzati da Arpa Sicilia per le attività modellistiche.

880
Radiosonda
Radiosonda

Che il blocco delle attività amministrative del Governo federale, lo shutdown USA, possa avere dei riflessi sulle attività di una agenzia per la protezione dell’ambiente in Italia è davvero significativo: ci fa capire quanto oggi i dati nel mondo siano intimamente connessi ed estremamente preziosi per la comunità scientifica (e non solo).

Eppure succede, ad esempio, se a seguito del blocco delle attività amministrative in USA viene interrotto il rilascio dei dati sul portale della  National Oceanic Atmospheric Administration (NOAA), agenzia federale statunitense che si occupa di meteorologia e oceanografia.

 In questo caso specifico ad essere interessanti sono i dati e le informazioni registrati dalle radiosonde, utilizzati da Arpa Sicilia per le attività modellistiche. In Italia le radiosonde integrate nella rete dell’agenzia federale sono presenti in sette siti ufficiali: Cagliari, Brindisi, Trapani, Cuneo, Milano, Udine e Pratica di Mare; inoltre sono attivi ulteriori tre siti a S.Sicario, S.Pietro Capofiume e Bracciano.

Nel caso della Sicilia, l’Aeronautica militare cura le attività di radiosondaggio effettuate presso il sito di Trapani-Birgi.

La NOOA non provvede direttamente ad effettuare i lanci nelle diverse regioni del globo terrestre, ma si limita a raccogliere i dati prodotti da altri soggetti e ad offrirli agli utenti che li utilizzano per finalità professionali e di ricerca.

I palloni–sonda ritrasmettono via radio le informazioni relative a temperatura dell’aria, umidità relativa, direzione e forza del vento, a tutti i livelli compresi tra la superficie del suolo e un’altitudine di circa 40000 m.

I dati provenienti dalle sonde – spiega l’ing. Giuseppe Madonia, responsabile della modellistica previsionale di Arpa Sicilia – sono fondamentali per le attività modellistiche dell’agenzia ad esempio, “per studiare gli effetti di un incendio, devo conoscere la direzione e la velocità del vento, ma anche il profilo verticale della troposfera nell’intorno in cui si opera,  le radiosonde tagliano l’atmosfera e forniscono tutte le informazioni per la ricostruzione tridimensionale e spaziale del campo metereologico”.

Per non interrompere l’attività modellistica è possibile utilizzare dati forniti da altri soggetti, ad esempio “quelli messi a disposizione dall’Università del Wayoming , ma spesso il tracciato è diverso da quello solitamente utilizzato e quindi occorre conformare i dati per l’impiego che se ne deve fare; in alternativa è possibile reperire questi dati a pagamento, dagli aeroporti militari che posseggono le sonde per ragioni aeree, per capire come va la meteorologia in quota. In ogni caso si deve trovare un escamotage, che richiede tempo e risorse”.

Nei momenti di scarsità si comprende l’importanza di una risorsa: dai modelli previsionali delle agenzie ambientali al rallentamento del World Magnetic Model ( il nuovo modello del campo magnetico terrestre), l’indisponibilità dei dati di una delle fonti più autorevoli nel campo della meteorologia mondiale è l’esempio di quanto il dato rappresenti, nel panorama odierno, un asset sul quale si fonda il valore dell’organizzazione che li produce. Una risorsa strategica – del presente e del futuro – da tutelare, affinché il progresso scientifico e tecnologico non sia mai in secondo piano.

Alice Scarcella, Giuseppe Madonia

2 Commenti

  1. Il vostro intervento mette in evidenza con efficacia l’interconnessione tra le attività scientifiche a scala globale, e la necessità di condividere dati in tempo reale. Tuttavia vorrei sottolineare che i dati del radiosondaggio di Trapani Birgi non sono raccolti dalla NOAA, bensì dalla nostra Aeronautica Militare. Eppure, paradossalmente è molto più semplice (shutdown permettendo) avere accesso a quei dati attraverso la NOAA o l’Università del Wyoming, anziché dall’Aeronautica Militare stessa.

  2. Giovanni Bonafè nel testo parliamo di radiosonde integrate nella rete dell’agenzia federale, abbiamo provveduto ad esplicitarlo nel sottotitolo e ad aggiungere contenuti più puntuali. Trovi gli aggiornamenti nell’articolo. Grazie della segnalazione!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.