Il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente e i campi elettromagnetici

249

Come per molti temi ambientali, il Sistema nazionaleper la protezione dell’ambiente (Snpa), composto da Ispra e dalle Arpa/Appa regionali e delle province autonome, ha fra i propri compiti istituzionali di operare in merito ai campi elettromagnetici, e quindi agli impianti che li generano (radio-tv, stazioni radio base, elettrodotti, ecc.), svolgendo varie attività:

  • supporto tecnico-scientifico agli enti di amministrazione attiva (comuni e regioni) esprimento pareri in merito alle autorizzazioni per le istallazioni di nuovi impianti e/o l’ampliamento di quelli esistenti (vedi “Snpa autorizza le antenne cellulari e radiotelevisive”);
  • controllo ambientale del rispetto dei limiti di emissioni autorizzati;
  • informazione ambientale, mediante la pubblicazione delle banche dati (detti “Catasti”) relative a questi impianti e di report riassuntivi, ma anche la diffusione di notizie su queste tematiche;
  • comunicazione, attraverso attività di relazioni con il pubblico per rispondere alle richieste di informazioni ed alle segnalazioni di problematiche, che possono attivare attività di controllo.

Nel numero di AmbienteInforma del 17 gennaio 2019, sono pubblicati una serie di articoli che trattano in particolare le attività di comunicazione in merito ai campi elettromagnetici, presentando le esperienze di varie agenzie.

Per quanto riguarda la reportistica di Sistema, riproponiamo qui i capitoli dediticati al tema sui più recenti documenti pubblicati:

Rapporto Ambiente Snpa 2018 – capitolo 7.2 – Campi elettromagnetici
  • Annuario dei dati ambientali Ispra
13_Radiazioni_non-_ionizzanti-finale_2017


Rapporto ambiente urbano 2018 – capitolo 9 – Esposizione all’inquinamento elettromagnetico e acustico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.