Arpa Campania partecipa al progetto Air-Heritage premiato dall’Ue

L'iniziativa, che ha vinto un bando della Commissione europea, prevede la collaborazione dei cittadini per monitorare la qualità dell'aria, grazie a sensori sviluppati dall'Enea. Capofila del progetto è il Comune di Portici.

519

Arpa Campania è parte attiva di uno dei più importanti progetti italiani sul monitoraggio della qualità dell’aria. Con un recente provvedimento, Arpac ha approvato uno schema di Partnership Agreement in vista della partecipazione dell’Agenzia al progetto Air-Heritage del Comune di Portici. Il progetto, che si avvale della collaborazione di Enea, Università di Napoli Federico II, Legambiente e della società Terraria, è l’unica iniziativa italiana che a ottobre si è aggiudicata il bando della Commissione europea “Azioni urbane innovative”, tra circa sessanta proposte inviate dal nostro Paese.

L’iniziativa, finanziata con risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale, prevede il coinvolgimento dei cittadini nel monitoraggio della qualità dell’aria, grazie a sensori sviluppati dall’Enea che possono essere installati su biciclette, passeggini e altri mezzi di trasporto. Arpac collaborerà al progetto mettendo a disposizione i dati della sua rete di monitoraggio, composta da centraline fisse e laboratori mobili. L’Agenzia inoltre contribuirà allo sviluppo della rete di sensori utilizzata specificamente per il progetto. Tra gli scopi dell’iniziativa, c’è valutare quanto siano esposti i cittadini all’inquinamento atmosferico nel corso dei loro spostamenti quotidiani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.