Cambia il sistema di allertamento piemontese

0

Dal 1° dicembre è in vigore il nuovo disciplinare per la gestione del sistema di allertamento ai fini di protezione civile del Piemonte con procedure aggiornate per rendere le allerte omogenee sull’intero territorio nazionale e fornire indicazioni comuni per l’attivazione delle azioni di protezione civile conseguenti.

Il nuovo disciplinare per la gestione del sistema di allertamento è stato approvato con Deliberazione della Giunta Regionale del 30 luglio 2018, n. 59-7320. Le procedure in vigore dal 2005, pur rimanendo confermate in termini di impianto generale, sono state aggiornate con l’obiettivo di rendere le allerte omogenee sull’intero territorio nazionale e di  fornire indicazioni comuni per l’attivazione delle azioni di protezione civile conseguenti.

Quali sono le novità?

  • L’adozione di un linguaggio comune per comunicare le allerte attraverso l’utilizzo di un codice colore (verde, giallo, arancione, rosso).
  • La definizione di scenari di rischio associati ai livelli di allerta secondo una formulazione condivisa a scala nazionale della descrizione degli effetti sul territorio e dei danni attesi.
  • L’unificazione in un unico bollettino di allerta di tutti i rischi naturali trattati (idrogeologico, idraulico, neve, valanghe) e la distinzione delle allerte tra il pomeriggio del giorno di emissione e la giornata successiva.
  • L’introduzione di un nuovo bollettino di vigilanza meteorologica, che riporta sulle zone di allerta i fenomeni meteorologici più rilevanti per le successive 60 ore.

Il bollettino di allerta e il bollettino di vigilanza meteorologica, aggiornati tutti i giorni entro le ore 13, sono consultabili e scaricabili sul sito di Arpa Piemonte nella pagina BOLLETTINI con approfondimenti alla sezione tematica sui rischi naturali.

È anche possibile ricevere il bollettino di allerta direttamente sul cellulare, con l’applicazione Telegram, attraverso il BOT @allertameteoPIE. Tutte le informazioni si trovano all’indirizzo www.arpa.piemonte.it/arpa-comunica/telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.