EVENTI – “European forum on disaster risk reduction” dal 21 novembre a Roma

0

Questa edizione dell’European Forum on Disaster Risk Reduction (Efdrr) sarà presieduto dall’Italia (Dipartimento di protezione civile). Istituito nel 2009, è un’importante sede di discussione per affrontare le sfide poste a livello europeo, promuovendo l’integrazione delle competenze internazionali. Il confronto sarà incentrato anche su cambiamenti climatici e resilienza a livello locale.

Dal 21 al 23 novembre 2018 i rappresentanti dei paesi europei, di organizzazioni internazionali, delle Nazioni unite (Unisdr) e diversi stakeholder si riuniranno a Roma per l’European Forum on Disaster Risk Reduction (Efdrr) , che sarà presieduto dall’Italia (e in particolare dal Dipartimento di protezione civile). L’Efdrr (istituito nel 2009) è la piattaforma regionale europea dell’Accordo quadro di Sendai per la riduzione del rischio da disastri 2015-2030 e rappresenta un’importante sede di discussione per affrontare le sfide che si pongono su questo tema a livello europeo, mettendo insieme e promuovendo l’integrazione delle competenze internazionali per trovare soluzioni che vadano a vantaggio dei cittadini e dei territori europei, con il coinvolgimento di tutti gli stakeholder interessati.

Il forum di quest’anno si baserà sui risultati di quello svoltosi in Turchia nel 2017 e della Piattaforma globale per la riduzione dei rischi da disastro che si è tenuta lo scorso anno in Messico. Obiettivo del forum è risolvere le questioni chiave che possono accelerare l’attuazione dell’Accordo quadro di Sendai, in coerenza con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile e l’Accordo di Parigi.
Il confronto sarà incentrato sulla resilienza a livello locale, sui rischi economici e sul raggiungimento degli obiettivi prioritari per il 2020.

Le sessioni plenarie si potranno seguire in streaming.

Altre risorse

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.