Storie di Ecolabel in Friuli Venezia Giulia

487
storie di ecolabel

storie di ecolabelCome si può ridurre l’impatto ambientale di un albergo di montagna, di un campeggio, di un agriturismo o di un rifugio alpino? Che cosa significa gestire in modo sostenibile un servizio turistico? “Storie di Ecolabel” sono tre video – a cura di Arpa FVG LaREA in collaborazione con La Cappella Underground Trieste – che raccontano le esperienze di chi ha deciso di gestire in modo più sostenibile la propria struttura turistica in Friuli Venezia Giulia, tanto da ricevere l’etichetta ecologica europea Ecolabel.

In cima al mondo

Sergio De Infanti, famoso scalatore, scrittore e guida alpina, ha deciso di gestire in modo più ecologico il suo albergo Pace Alpina, sotto il monte Zoncolan, nel paesino di Ravascletto, in provincia di Udine.
Una stufa a legna invece di gas e gasolio per riscaldare l’edificio, cura nel non sprecare l’acqua, massima attenzione nella raccolta differenziata, detersivi per le pulizie biodegradabili, cibo biologico a chilometri zero e amore per la natura: sono stati questi i semplici ingredienti che hanno permesso all’albergo Pace Alpina di ricevere l’etichettatura ecologica europea Ecolabel, che certifica il ridotto impatto ambientale per una serie di prodotti e per i servizi turistici.

 L’ospite migliore

La famiglia Samsa, pastori fin dal 1907, oggi gestiscono in modo più sostenibile la propria struttura turistica, un bioagriturismo sulle Alture di Polazzo, in provincia di Gorizia.
Interventi per il risparmio energetico e idrico, una particolare attenzione alla gestione dei rifiuti, l’utilizzo di prodotti poco inquinanti per la pulizia, la scelta di cibo biologico e a chilometri zero, senza dimenticare l’impegno nella sensibilizzazione dei turisti e tanto altro ancora al fine di ridurre l’impatto ambientale: tutto questo ha permesso alla struttura di ricevere il marchio Ecolabel.

Tre mesi tra le nuvole

Claudio Mitri e la sua famiglia per tre mesi all’anno lavorano come gestori del rifugio alpino Flaiban Pacherini nel Parco Naturale delle Dolomiti Friulane. Anche in questo caso l’impegno a ridurre l’impatto ambientale della struttura turistica attraverso interventi mirati e pratiche orientate alla sostenibilità, ha permesso al rifugio alpino Flaiban Pacherini di ottenere il marchio Ecolabel.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.